L'Aquila Blog. Opinioni a confronto sui fatti che contano
23 Agosto Ago 2012 1328 23 agosto 2012

Cialente, il Sindaco Simpatia

Il Sindaco dell’Aquila si è aggiudicato l’ambito “Premio Simpatia 2012”, assegnato nei giorni scorsi a Montesilvano. Un importante riconoscimento che premia i corregionali abruzzesi che, nel corso dell’anno, ci hanno aiutato a sorridere e farci dimenticare per un po’ i tempi bui che stiamo vivendo.

Indubbiamente, il Sindaco dell’Aquila è un importante esempio su come affrontare con spirito ed ironia ricostruzioni, crisi economiche, spending review e tutte le iatture che possono capitarci nella vita. Con la sua forza d‘animo, infatti, il Sindaco Simpatia riesce sempre a divertirci per le strenue difese al suo operato.

E a farci sorridere manco fosse Cetto La Qualunque.

A chi fa notare qualche incongruenza nella amministrazione della Città, il simpatico Sindaco gli risponde secco: “Stupido e cretino”, per poi rimettersi subito al lavoro ed inventarsi qualcosa per non farci mancare il sorriso.

Il Ministro Passera spiega che vuole ridurre gli aeroporti già esistenti? Nessun problema, il simpatico Sindaco e la sua giunta, pur di farci sorridere, lo bruciano sul tempo investendo sull’ampliamento dell’Aeroporto dei Parchi. E già che Passera, conoscendo i suoi polli, aveva avvertito che gli Enti Locali che non accetteranno i tagli si accolleranno le spese da soli.

Il fantomatico Aeroporto dei parchi sarà mica una cattedrale nel deserto? “Stupidi e cretini, non capite niente: l’aeroporto si farà e sarà il primo aeroporto al mondo a reggersi sul turismo religioso!”.

Cosa non si inventerebbe per farci ridere e risolevvarci lo spirito!

“Nell’elenco dei futuri aeroporti italiani, l’aeroporto dei Parchi non c’è perché non è stato ancora aperto”, è stata la brillante risposta dell’Assessore Iorio. Nella Marsica hanno subito ritrovato il sorriso: “Allora c’è ancora un’ultima speranza anche per la Provincia di Avezzano, il Governo non la taglierà perché non l’abbiamo ancora fondata”. Geniale!

Il centro storico torna a vivere con la più alta densità di bar e pub d’Italia? Scherzetto del simpatico Sindaco: “Contrordine, chiudete tutto! Il centro storico deve essere ancora ricostruito!” Barman e clienti stanno ancora sganasciandosi dalle risate con l’ultimo Mojito in mano. Che simpatico il nostro sindaco. Se non ci fosse lui L’Aquila sarebbe sicuramente una città triste e desolata. Quasi avvilente.

L’Europa sta per imporci- visto che da soli non riusciamo proprio a capirlo- che bisognerà fare ulteriori tagli alla spesa pubblica? Sti caxxi! Il nostro mitico difende senza falsi pudori un mega concorsone come non se ne vedevano dagli anni ’80.

Come se non bastasse lui a farci sorridere, la sua “spalla”, Gianni Lolli, in commissione alla Camera, fa sorridere tutti spiegando che dei 600 precari non gliene frega nulla. I colleghi deputati non fanno in tempo a ricordagli che si parlava di 300 precari che lui- solo per farli sorridere, s’intende- aggiunge: “ a Potenza hanno 600 dipendenti in organico, a L’Aquila solo 300”. Ecco: come modello per L’Aquila, i due si ispirano al profondo sud. Quando scopriranno cosa accade nella pubblica amministrazione siciliana o nei comuni calbresi in perenne bancarotta, allora sì che ci sarà da ridere.

Qualcuno prova a suggerire che utilizzando le nuove tecnologie si potrebbero offrire servizi migliori, più economici e al passo con i tempi soprattutto in una realtà problematica come quella aquilana: “Ma che siete stupidi e cretini?”, risponde il Premio Simpatia. E poi come li giustifichiamo i nuovi concorsi? Che gli facciamo fare a tutti quei futuri dipendenti? E, soprattutto, “cosa significa informatizzare i servizi?”. Matte risate al ministero che vuole rendere obbligatori certificati elettronici via internet e la carta d’identità digitale.

Ma il Sindaco non demorde e, per non arrivare a proporci “più pilu per tutti”, ci fa sbellicare dal ridere chiedendo innocentemente sulla sua bacheca di Facebook dove saranno mai tutti questi comuni digitali che usano Internet per offrire comodi ed economici servizi ai propri cittadini. Mica stiamo a Star Trek? Poi qualcuno in bacheca- ignorando che il modello ispiratore è il comune di Potenza- gli fa notare che questi servizi esistono già nei comuni di Roma, Bologna, Milano, Cagliari... addirittura anche l’Università dell’Aquila si è decisa ad offrire servizi online ai suoi studenti!

Ma non importa: il nostro amato Sindaco voleva solo farci sorridere.

Mai Premio Simpatia fu più meritato.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook