Accadde Domani
27 Agosto Ago 2012 0851 27 agosto 2012

Giulio Tremonti demolisce la riforma Fornero e chiede di sospenderla.

In un'intervista al Corriere della Sera, non richiamata in prima pagina, l'ex deus ex machina del governo Berlusconi fa letteralmente a pezzi la riforma Fornero sul mercato del lavoro. Sarà per ragioni elettorali, sarà per rifarsi una verginità ma resta il fatto che le parole usate da Tremonti sono durissime: "Credono di produrre occupazione a tempo indeterminato ma quello che uscirà fuori sarà disoccupazione a tempo indeterminato. Un governo responsabile ammetterebbe l'errore e sospenderebbe con un decreto l'applicazione delle nuove norme". E ancora: ''Un milione di persone nei prossimi mesi rischiano di rimanere senza lavoro perche' non si vedranno rinnovare il contratto a termine. E' un caso di esodati-due, anzi ancora peggio, perche' a differenza degli esodati veri e propri, che fra qualche anno una tutela l'avranno, questi vanno a casa punto e basta''. Lo scenario disegnato da Tremonti è davvero terribile ma evidentemente l'uomo non ha più il potere di una volta ed è per questo motivo che la sua intervista è stata relegata in pagine interne. Aggiunge Tremonti: "Il punto di partenza é giusto, ma poi hanno sbagliato tempi e contenuti''. I tempi ''perché é difficile che un imprenditore assuma a tempo indeterminato alla vigilia di un autunno che vedra' la crisi radicalizzarsi sempre più" e i contenuti perché "l'articolo 18 ha un impatto minimo in Italia. Giusto cambiarlo perché ha un valore totemico ed era necessario mandare un messaggio all'estero. Ma alla fine si é deciso di passare per la via giudiziaria e, notando il caso Ilva, non mi sembra che la riforma funzioni nemmeno come spot all'estero''.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook