Regard vers l’avenir
28 Agosto Ago 2012 0944 28 agosto 2012

Gilad Shalit torna a festeggiare il suo compleanno dopo 5 anni di prigionia

Era il 25 giugno del 2006, Gilad Shalit venne rapito dal braccio armato del partito Hamas. Passò più di 5 anni con i suoi rapitori nel buio di una stanza senza poter vedere la propria famiglia e i propri amici. Un calvario lunghissimo per un ragazzo che voleva e ancora oggi vuole essere un ragazzo normale, non una star. Dopo una trattativa interminabile, il 18 ottobre del 2011, venne liberato. Il mondo si fermò per abbracciare un fratello tornato a casa. Gilad, nei mesi successivi, prova a riprendersi con molta calma la sua vita. Viene anche in Italia in vacanza, tutti lo accolgono come un parente, uno di casa. Lui non dimentica di ringraziare tutti quelli che durante il suo periodo di prigionia si sono battuti fortemente per la sua liberazione. Oggi, dopo 5 anni di oblio, torna a festeggiare con gli amici di sempre il suo compleanno. Tanti auguri Gilad!

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook