L’errore in rassegna
29 Agosto Ago 2012 0820 29 agosto 2012

L’apposizione.

L’apposizione è quel sostantivo che accompagna il nome, indicandone una qualità, una condizione o una carica (lo scrittore Andrea De Carlo). Può capitare che l’apposizione sia preceduta da come, in qualità di, per, da (ha firmato quei documenti in qualità di presidente). Sono, inoltre, considerati delle apposizioni tutti i soprannomi, i nomi patronimici, matronimici e gli aggettivi che indicano il luogo di nascita (Cantami, o Diva, del Pelìde Acille l’ira funesta).

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook