Alessandra di Canossa
Doppio (s)malto
20 Settembre Set 2012 1143 20 settembre 2012

Tim: tornerà prima Neri Marcorè dalla Cina o il mio telefono rotto da Roma?

3 settimane e mezzo, 25 giorni, 19 giorni lavorativi possono essere un tempo ragionevolmente sufficiente per riparare un Blackberry rotto?

Il malefico telefono, modello di punta di tutta la gamma, inizia ad avere i suoi problemucci già da subito, fino a quando, portato in terra spagnola decide di non accendersi più… sarà l'aria menorchina che l'ha fatto impazzire? Prima di fargli il funerale decido di provare e riprovare a rianimarlo, scaricando tutti i programmi possibili ed immaginabili, ma lui niente, morto, defunto, kaputt! Chiamo anche l'italico centro Tim dalla Spagna sperando che ci sia qualche smanettatore di BB che ci capisca qualcosa e come tutta risposta, la signorina mi dice che loro non possono fare niente, è come chiedere ad un panettiere di venderti della carne e butta giù il telefono! Un po' indispettita dalla fantasiosa similitudine della simpaticona della Tim, potete immaginare quale tipo di trattamento avrei fatto sia al panettiere che al macellaio in quel momento!

Tornata a Milano lo porto nel centro Tim dove l'avevo comprato e mi viene detto che verrà spedito a BB-casa-madre… luogo quanto mai misterioso. E dove sarà la fabbrica…? boh! Secondo me neanche quella del centro Tim lo sapeva, ma tant'è funzionare, non funzionava, quindi mi fido e gli lascio il mio prezioso telefonino!
Mi viene detto che verrà tenuto per una decina di giorni e me l'avrebbero restituito… o lui o nuovo. Si, perché quando lasci un telefonino che palesemente ha dei difetti di costruzione, e chiedi di cambiartelo, sta a BB-casa-madre decidere se ridarti lo stesso o uno nuovo! Vai a capire perché!

Chiamo 10 giorni fa e mi viene risposto che non è ancora arrivato, chiamo oggi e mi viene risposto che non è ancora arrivato ( ma dai?!) perché BB-casa-madre si è spostata da Milano a Roma. A Roma? Ammazza… lontanissimo, ecco perché ci mettono tanto a rimandarmelo indietro… è a Roma! Neanche fosse a Timbuktu, le dico io! E lei, quasi impazientita, mi risponde: beh, non è che c'è solo il suo da riparare…Mal comune, mezzo gaudio!

E tu, ritornata al tuo vecchio telefono-trattore ti chiedi: ma perché Apple te lo cambia in 48h senza neanche farti alzare dalla poltrona e il binomio BB-Tim te lo tiene a tempo indeterminato senza dirti niente?

Ci metterà meno Marco Polo-Neri Marcorè a tornare in Italia o il mio telefonino a tornare a Milano???

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook