Accadde Domani
26 Settembre Set 2012 1325 26 settembre 2012

Renzi: l'abbraccio mortale di Marcello Dell'Utri, Berlusconi e Lele Mora

Il primo a elogiarlo é stato Silvio Berlusconi: "Matteo Renzi dice le cose che dico io da anni", Ha deto pubblicamente il cavaliere intervistato da un giornalista. Poi a rilasciare dichiarazioni di elogio per il rottamatore sono arrivati Ignazio La Russa e Maurizio Gasparri. Infine, come un dolce avvelenato é sceso un campo Marcello Dell'Utri, dichiarando che se Renzi non fosse stato del centro sinistra lo avrebbe votato (sic!). Infine come ciliegina finale Lele Mora ha detto nel corso dela trasmissione di radio 24' La zanzara, che a lui quel ragazzotto di Firenze piace: "É molto sexi". Detto da uno che si tiene in casa il busto di Mussolini é preoccupante.
Insomma gli esponenti piú disgustosi della destra italiana hanno eletto Matteo Renzi loro pupillo e hanno fato capire che se potessero partecipare alle primarie lo voterebbero. La prima domanda che viene spontanea é questa: ma Matteo Renzi non é preoccupato del consenso raccolto tra tutto questo ciarpame di destra? Forse farebbe bene a interrompere la sua campagna per le primarie e chiederei dove ha sbagliato. Non ci venga a dire che la destra lo vuole strumentalizzare perché no é credibile. Anzi, dopo queste slinguate della destra il Pd farebbe bene a mettere delle regole rigide alle primarie, se no si ritrova in testa un Renzi che sarebbe votato in primo luogo da elettori di destra al solo scopo, questo sì, di strumentalizzare le primarie del Pd.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook