Massimo Famularo
Apologia di Socrate
2 Ottobre Ott 2012 0732 02 ottobre 2012

Il terzo incomodo nella guerra di classe

Leggo che il presidente Monti ribadisce la necessità di agire con fermezza contro l'evasione fiscale. Lo dico con educato eufemismo perchè i toni anche passati sono più da lotta di classe.

L'Italia si può dunque dividere tra quelli che pagano e quelli che non pagano le tasse? Tutti i mali del paese sono dovuti alla seconda infame categoria?

Io credo che la situazione sia più articolata e coinvolga almeno un terzo attore.

Tempo addietro ho raccontato di una conversazione avuta con un imprenditore onesto esasperato e contrariato da uno stato che premia le imprese che evadono sussidiandole e punisce quelle sane che producono utili.

Domanda, secondo voi l'impreditore onesto che produce e paga le tasse dovrebbe sentirsi solidale con quei contribuenti che non producono nulla e pagano le imposte su redditi immeritati?

Quelli che sono andati in pensione a 35 anni, o che hanno ottenuto un posto a vita per meriti politici, sia nella pubblica amministrazione che nelle imprese formalmente private che vivono al riparo dalla concorrenza?

Non sarebbe il caso di fare una categoria a parte?

Io direi che ci sono:

  1. i cittadini onesti che producono qualcosa e pagano le tasse
  2. i cittadini disonesti che evadono le imposte
  3. i cittadini formalmente onesti che percepiscono redditi immeritati a spese degli altri (anche gli evasori producono qualcosa)

Sacrosanto dunque parlare di legalità e rispetto di regole in un paese come il nostro e ogni occasione è buona per ribadirlo.

E' tuttavia scorretto e fuorviante non menzionare la piaga di coloro che assorbono indebitamente risorse da chi produce ricchezza. Di questa categoria purtroppo riusciamo a visualizzare solo la punta dell'iceberg e non esistono stime accurate.

Logico che i politici di professione trascurino volutamente questo terzo incomodo poichè è una delle leve principali sulle quali fondano il loro sistema di potere.

Come mai il presidente Monti, che dovrebbe essere un tecnico imparziale, non ne parla?

@massimofamularo

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook