A piedi nudi
6 Ottobre Ott 2012 1357 06 ottobre 2012

Ed ecco l'insalata...in balcone!

Non tutti hanno un orto, piccolo o grande che sia. Allora perchè perdersi d'animo? Basta un balcone...anche piccolo, per coltivare l'insalatina biologica per il proprio consumo.

Provateci...perchè la differenza è enorme. Vi dimostrerò che non è difficile.

Partiamo dalle piantine. In genere si comprano al vivaio e poi si trapiantano. Oppure si può partire dai semi di una bustina. Ma questo processo è un pò più difficile, quindi atteniamoci al primo procedimento.

Quale insalata scegliere? Dipende dai gusti e dal periodo.

Le insalate sono di tre tipi: cicorie, che comprendono anche i radicchi, indivie e lattughe.

Alcune varietà sono invernali: l'indivia riccia, l'indivia scarola e i radicchi per esempio. Altre preferiscono il caldo e quindi più adatte ad essere coltivate nella stagione che va dalla primavera all'estate. E sono: la lattuga cappuccio, la lollo (che è tenerissima ...e c'è anche in versione rossa) e la trocadero. Poi ci sono quelle che prediligono l'estate-autunno e sono: la classica lattuga e l'iceberg, quella con le foglie croccanti che fa cranch...quando si mangia

A queste poi si affiancano le erbe di campo, conosciute con i nomi di crispigne, tarassaco e borragine.

La produzione delle insalate, come vedete, può durare tutto l'anno, se si segue questo schema.

Dove coltivarle? Ecco alcuni esempi di come coltivarle in pochissimo spazio.

Avete delle cassette di vino ...o della frutta? Utilizzatele...

Oppure si possono rimediare o comprare le grondaie che chiuse ai lati e attaccate al muro del balcone diventano un vero vivaio...

Ed ecco l'idea più "riciclosa". Una bella coltivazione di insalate dentro le bottiglie di plastica aperte un pò e poi appese....

Che ne dite?

Queste le nostre idee per ora....ce ne saranno altre in seguito. Ma comnciate e ...buon orto a tutti!

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook