Il libro ritrovato. Consiglieri di pagine
23 Ottobre Ott 2012 0730 23 ottobre 2012

Armonia

di Fabrizio Valenza

Ho sempre pensato fosse una parola rotonda.

Armonia. Meditate sul suo suono, lasciatelo espandere: arrrr-mooon-ìa. C'è un iniziale includere tutte le cose, per poi avvolgerle con un suono rotondo e infine slanciare nell'infinito.

Mi suscita immagini di sfere celesti, di pianeti che danzano attorno alla loro stella, di astronavi che giocano con lo spettatore in 2001: A space odyssey con un eterno e immodificabile moto circolare.

Armonia è rotonda, sferica.

La parola greca è affine a quella che significa comporre, accordare. Comporre in un insieme che non ha bisogno di ulteriori variazioni. Accordare secondo una vibrazione che porta l'ascoltatore nella pace.

L'armoniosa voce dell'amata o dell'amato giunge come il balsamo migliore, per ricostruirci dopo la quotidiana distruzione. Ed è allora che si trova la propria abitazione, la dimora in cui poter vibrare di quell'unico accordo composto da due diversità.

Fu Armonia, figlia della guerra (del dio Ares) e dell'amore (della dea Afrodite), data in sposa a Cadmo, a divenire occasione delle prime nozze della storia, nelle quali gli dèi scesero dall'Olimpo per festeggiare assieme agli uomini. Consonanza di celeste e terrestre, prima manifestazione dell'armonia possibile nelle nostre vite, proseguita nel corso dei secoli in una tradizione infinita di immagini, parole e sogni, tutti raccolti da Roberto Calasso nel suo bellissimo libro (pubblicato per i tipi di Adelphi), Le nozze di Cadmo e Armonia. In questo testo l'autore ricostruisce il cammino eterno e sempre antecedente alla storia umana, del mito greco, nella convinzione che sia possibile narrare anche a distanza di secoli una storia unica e continuata, pur se raccolta a partire da infinite fonti frammentarie. Mai armonia fu rappresentata ai nostri giorni più plasticamente che in queste pagine di Calasso.

Questo è un invito rivolto a tutti: le nozze con Armonia sono sempre in attesa della nostra partecipazione.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook