Comicom
24 Ottobre Ott 2012 1411 24 ottobre 2012

Ti guardo parlare: la storia infinita delle conferenze a fumetti

Tutto pronto: la bottiglietta d’acqua è già stappata con un bicchiere per ogni relatore, il microfono attende silenziosamente acceso, il pubblico giocherella con i cellulari. Si parte: la luce si abbassa per una migliore visibilità delle slide, la conferenza inizia e le palpebre si abbassano in coro.

Oppure: una mano con una penna comincia a creare mondi, discorsi, disegni, come in un gioco, una storia, un fumetto, e il ritmo diventa serrato, chiaro nei contenuti, in un flusso di continua meraviglia creativa.

Su questo sistema si è specializzata l’inglese RSA (Royal Society for the encouragement of Arts, Manufactures and Commerce, dal 1754), che ha trasformato gli speech disegnati anche in applicazioni e podcast nella sezione Animate. Gli autori dei contenuti sono tra i maggiori filosofi, economisti, sociologi mondiali. È un caso lampante e riuscito di storytelling disegnato, candidato ai Webby Awards.

Ecco due esempi che meritano: Slavoj Zizek sul capitalismo e le sorprendenti derivazioni della beneficenza…

… ed Evgeny Morozov sulla democrazia e Internet, un provocatorio punto di vista, stemperato da illustrazioni davvero divertenti:

I disegni aggiungono un essenziale tono ludico e spassoso a temi altrimenti molto complessi e seri. È una modalità ingegnosa, che immerge lo spettatore in uno spettacolo empatico e innovativo, dalle dinamiche cognitive molto interessanti per la comunicazione visuale e l’e-learning.

Il sistema della mano velocizzata che disegna e crea universi, anche musicali, è stato adottato dagli artisti che hanno realizzato questo video, che proprio per le sue caratteristiche è diventato in poco tempo un fenomeno virale:

Sembra quasi che la musica sia creata come conseguenza del tratto sulla carta, che somma note, piccole figure e carica l’atmosfera di una delicata poesia.

Spiega efficacemente, usando la stessa tecnica del video scribing, la seguente presentazione per il North Carolina State University College of Design.

“Tutto ciò che accade tu lo scrivi”, disse. “Tutto ciò che io scrivo accade”, fu la risposta.

La Storia Infinita, Michael Ende

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook