Padano, ma non troppo
6 Novembre Nov 2012 2148 06 novembre 2012

Quando Scientology si offese per il paragone con Grillo.

Scientology è una religione sviluppata da L. Ron Hubbard, che offre un preciso sentiero che conduce a una completa e sicura comprensione della vera natura spirituale dell’individuo e della sua relazione con se stesso, con la famiglia, con i gruppi, con l’umanità, con tutte le forme di vita, con l’universo materiale, con l’universo spirituale e con l’Essere Supremo.

Questo è scritto nel sito ufficiale di Scientology, se cliccate "Che cos'è Scientology". Non voglio fare un focus sulla religione più in voga tra la star di Hollywood. Assolutamente. Il richiamo l'ha fatto recentemente un consigliere comunale di Bologna, Federica Salsi, seduta tra le fila del M5s.

Suo malgrado è diventata famosa non per le sue capacità politologiche, ma per essere andata a Ballarò, e di non essersene pentita. Si, perchè Grillo è stato pronto a redarguirla (per fortuna lui dice che nel suo movimento non ci sono segretari ne capi), tanto da rivolgerle un'invettiva relativa ai talk-show, che sarebbero per lei come il punto G (mi vien da pensare: beato Grillo che l'ha trovato).

E subito tutti i suoi seguaci a scaraventare insulti sulla poverina, rea di essersi seduta sulle poltrone di Floris. Additata come "donnaccia", "p....", "fogna" ,"fuori dai c...", "non hai le p...neanche il punto G".

Allora la Salsi ha deciso di tirare fuori le unghie e di comunicare il suo sdegno durante il consiglio comunale, durante il quale i due coleghi grillini della sverognata hanno deciso di spostarsi e sedersi lontano, lontanto dalla appestata che ha deciso di contrastare il dictat.

"Io ho aderito a questo movimento perchè ne condividevo lo spirito e le idee ma non voglio che si trasformi in Scientology, non voglio che si trasformi in un mostro".

La stessa dice di sentirsi "tradita da Grillo che sta costruendo un mostro pericoloso". "Stiamo imboccando una strada sbagliata - aggiunge poi su Pubblico - sia politicamente che moralmente. Serve un movimento aperto e trasparente senza secondi fini. Altrimenti potremmo trasformarci in qualcosa di innocuo o peggio ancora di pericoloso".

Per completare il tutto, oggi Beppe Grillo, che ricordiamo essere solo un portavoce - proprietario del simbolo, ha annunciato sul suo blog che "Non sono 'vietate' interviste di eletti del M5S trasmesse in televisione per spiegare le attività di cui sono direttamente responsabili. E' fortemente sconsigliata (in futuro sarà vietata) la partecipazione ai talk show condotti abitualmente da giornalisti graditi o nominati dai partiti, come è il caso delle reti Rai, delle reti Mediaset e de La7".

Forse davvero i membri di Scientology si sono offesi.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook