Banana Markets
13 Novembre Nov 2012 1139 13 novembre 2012

La Fondazione Crup vota contro la riduzione degli emolumenti mentre il Friuli muore

Un piccolo pessimo esempio. Gli organi sociali della Fondazione cassa di risparmio di Udine, tra i piccoli azionisti di Intesa Sanpaolo, hanno votato contro la riduzione degli emolumenti del 10%, proposta dal presidente Lionello D’Agostini. Lo raccontava domenica in prima pagina il Messaggero Veneto. Consiglio di amministrazione, collegio sindacale e organo di indirizzo costano ogni anno 798.918 euro per 37 membri, e dunque il risparmio sarebbe stato, arrotondando, di 80mila euro, scrive il giornale friulano. Una cifra che, pur non cambiando di una virgola i libri contabili dell’ente, sarebbe stato più opportuno impiegare sul territorio. Una mossa d’immagine, funzionale per due motivi: primo, le erogazioni per quest’anno saranno pari a 8,5 milioni di euro, lontanissime rispetto ai 14,5 milioni del 2008. Per carità, era un altro mondo, ma il dato rimane. Secondo, il 70% del capitale della Crup è impiegato in Intesa Sanpaolo, alla faccia della diversificazione del rischio, e per partecipare all’aumento di capitale dell’istituto di credito la Fondazione si è indebitata per 30 milioni di euro, e meno male che il derivato a copertura dell’investimento ha dato una plusvalenza di 9 milioni di euro. Terza, ottima ragione: l’economia regionale sta soffrendo non poco. Lo ha evidenziato pochi giorni fa la consueta indagine trimestrale di Confindustria Fvg, relativa al periodo giugno-settembre 2012. Che indica, rispetto al terzo trimestre 2011, una produzione in discesa da -3,7% a -6,9%, vendite da -4,5% a -9,8%, e nuovi ordini in leggero miglioramento ma sempre pesantemente negativi, da -11,9% a -9,7 per cento. Di fronte a queste cifre, chi può cambiare le cose dovrebbe darsi da fare e non mantenere assurde rendite di posizione. 

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook