Alessandra di Canossa
Doppio (s)malto
13 Novembre Nov 2012 1658 13 novembre 2012

Matteo Renzi teleguidato? Forse stava solo giocando a Tetris...

Che cosa hanno in comune Matteo Renzi e Ambra Angiolini?

La giovine età? No. I gusti musicali? Neanche. Le partecipazioni ai talk politici? Nemmeno.

L'auricolare!!!

Ai tempi di Ambra era un vero e proprio auricolare con il pigmalione, e non solo, Gianni Boncompagni che pare aiutasse la giovane conduttrice di “Non è la Rai” nell'affrontare le ore e ore di diretta tv tra giochi, balli e intrattenimento!
Per anni l'annosa questione dell'auricolare-no/auricolare-sì è andata avanti tra simil-ammissioni e smentite!

L'evoluzione tecnologica dell'auricolare di Ambra pare sia il telefonino di Matteo Renzi. Laura Puppato, infatti, ha dichiarato in un'intervista al Corriere che Matteo Renzi ieri era teleguidato via cellulare durante tutto il confronto andato in onda in diretta su Sky.

La Puppato, novella tata-Lucia di SoS Tata (il tailleur di ieri sera ne era una chiara conferma!) ha fatto la spia e ha subito bacchettato il discolo Renzi. Secondo lei, infatti, il giovane non ha seguito quello che hanno fatto i suoi compagni: pare che gli altri fantastici 4 non avessero il telefonino con sé, mentre invece il giovane Renzi ha non solo portato il cellulare, ma non ha smesso un attimo di usarlo.

Secondo Tata-Laura Puppato avrebbe sfruttato il mezzo tecnologico per ricevere e scambiare sms e messaggini sottintendendo che le parole e gli slogan del giovane Renzi non fossero proprio farina del suo sacco, ma suggerimenti di solerti consiglieri tecno-dotati!

Mi chiedo solo chi ci fosse dall'altra parte del “filo”… sempre Boncompagni? O forse Giorgio Gori? Sarà forse lui il sesto incomodo che tanto ha dato fastidio alla Puppato?

Le avventure dei fantastici 5 continuano… alla prossima puntata!

p.s. secondo me stava solo giocando a Tetris, annoiato anche lui dal ritmo non proprio frizzantino del dibattito!

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook