Tempo di Ricostruttiva
19 Novembre Nov 2012 1821 19 novembre 2012

Raggi Solari: quanto ci amano?

I raggi ultravioletti del sole possono penetrare attraverso il vetro e danneggiare la pelle?

Sì, è certamente possibile secondo il New England Journal of Medicine. Questa informazione si basa su uno studio condotto da Jennifer RS Gordon MD, della Northwestern University, che ha stabilito che i danni alla sinistra del volto dei pazienti che passano molte ore al volante è stato creato da esposizione al sole attraverso la finestra dell'auto.
Nel corso di questo studio, il Dr. Gordon ha osservato un paziente che ha guidato il camion per 28 anni e soffriva di un'eccessiva esposizione al sole sul lato sinistro del viso. Nella foto qui mostrata si può vedere chiaramente la differenza della tessitura della pelle e la degradazione del collagene sulla base delle rughe. Questa è la prova che gli effetti dannosi dei raggi UVA del sole posono infatti penetrare attraverso i finestrini della macchina e possono potenzialmente causare macchie solari, rughe e, peggio, tumori della pelle.
Questi sgradevoli danni possono essere prevenuti scegliendo una protezione solare anti UVA e UVB. Oltre alla semplice applicazione topica, ci sono altri modi per proteggersi dai raggi nocivi del sole: Secondo Skincancer.org "Proteggersi dai raggi UV, sia negli ambienti chiusi che ovviamente all'esterno. Cercare rimanere all'ombra il più possibile, in particolare tra le 10:00 a.m. e le 16:00 p.m.E poiché i raggi UVA penetrano attraverso i vetri, bisogna sempre considerare l'aggiunta di una pellicola protettiva anti- UV da applicare ai finestrini della vostra auto nonché alle finestre della casa e dell'ufficio. Questo film bloccano fino al 99,9 per cento delle radiazioni UV e consentono la penetrazione di un massimo di 80 per cento della luce visibile."

Utilizzando queste linee guida per proteggere la pelle dal sole, è possibile garantire la vitalità giovanile della pelle per gli anni a venire.

Sì, avere un'abbronzatura luminosa è bello ma a quale rischio? L'abbronzatura di oggi è la pelle invecchiata e rugosa di domani, oltre che una pelle con possibile sviluppo di lesioni precancerose o tumori franchi come il basalioma, lo spinalioma e il melanoma.

Per chi volesse leggere l'articolo, ecco il link: http://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMicm1104059

Per chi volesse invece dare un'occhiata alla patogenesi dei tumori indotti dai raggi UVA e UVB del sole, ecco un sito molto interessante e degno di nota: http://www.skincancer.org/prevention/uva-and-uvb/understanding-uva-and-uvb

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook