Renato Cappon
Altrospazio
24 Novembre Nov 2012 0804 24 novembre 2012

Votare Puppato può perfino salvare il PD

Le schermaglie di questi ultimi giorni di campagna elettorale non lasciano sperare nulla di buono. Comunque vada, il vero problema per il candidato premier, sarà la compattezza del partito e della coalizione che si appresta ad affrontare le politiche di marzo 2013.

Gli argomenti si fanno via via più delicati e non inganni il clima da scampagnata che abbiamo potuto apprezzare in occasione del Confronto di SkyTG24, ben altre braci covavano sotto la cenere dello studio di XFactor. .

Ecco che a questo punto diventa strategico il ruolo del terzo candidato PD, Laura Puppato; Laura è rimasta sugli argomenti e non si è fatta coinvolgere sul fronte della polemica, difficile attribuirle campagne elettorali faraoniche e finanziatori con sede alle Cayman, insomma una politica, per usare uno slogan a lei caro , sobria e green, che in economia punti decisamente verso la redistribuzione del reddito non ideologica, ma sostanziale. E’ diventata in pratica la degna rappresentante di chi ne ha le tasche piene dello scontro eterno tra vecchi e giovani . Insomma l’immagine concreta di una nuova idea dell’essere Democratico.

Vi pare poco? Vi pare utopico? Non lo so, so solo che votare Laura Puppato può perfino cambiare il destino del PD.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook