Vito Kappa
Kahlunnia
4 Dicembre Dic 2012 1043 04 dicembre 2012

COMING OUT: tra Bersani, Grillo e Berlusconi voterei Berlusconi

Ho sperato che Renzi ce la facesse. Ho sperato (e spero) che Giannino scendesse in campo. Ho sperato (e spero) che Renzi e Giannino facessero qualcosa insieme. Ho sperato che Italia Futura non si alleasse con partiti anziani. Ho sperato che Monti facesse di più per equità e crescita. Ho sperato che il Parlamento permettesse a Monti di realizzare gli obiettivi che si era preposto. Ho sperato che non si facesse di tutta l'erba un fango: ci sono alcuni parlamentari ed ex ministri che hanno lavorato bene. Il loro contributo, sempre che non siedano da troppo in Parlamento, può essere ancora importante. Ho sperato, e spero, che un'ondata liberale riscaldasse il gelido invero politico-culturale italiano, ma per ora, come ricordava Muchetti sul Corriere di oggi, questo non è avvenuto. Ho sperato, sì: ho sperato.

La mia speranza, però, non è servita a un granché. A sinistra una coalizione che non voterei neppure sotto tortura. Una coalizione che rischia di implodere sotto la pressione dei costanti compromessi. A destra, un partito, che vuole fare le primarie a tutti i costi non rendendosi conto che il suo elettorato non è un elettorato da primarie. E' un elettorato che crede nella democrazia come valore fondamentale (estremisti a parte), ma che allo stesso tempo ritiene che un assemblea dei soci, o un consiglio di amministrazione, decidano in maniera altrettanto democratica che un elettorato che vota alle primarie. Al centro la solita roba. E poi da qualche parte c'è quel fondamentalista di Grillo. Nei suoi confronti, mi scuso, ma ho un pregiudizio.

Se questo è lo scenario; se ad oggi ancora non c'è un Giannino che tiri fuori gli attributi per proporre all'Italia il programma di Fermare il Declino mixato con il programma proposto da Renzi; se tutti fanno calcoli di sorta finalizzati al raggiungimento del potere perché, io, dovrei votare loro? A questo punto preferisco il più coerente: Berlusconi.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook