Gianluca Melillo
ItaliAmo
6 Dicembre Dic 2012 0818 06 dicembre 2012

Quando una petizione è giusta. Firma quella per realizzare il "Palazzo dei diritti, delle culture e delle libertà".


Siamo quelli di "Roma dica NO ai raduni fascisti". Siamo quelli che non amano chi fomenta odio e violenza.

Siamo quelli che con coraggio conducono una battaglia democratica, e non violenta, contro ogni fascismo, vecchio o nuovo.

Siamo quelli che hanno diffidato Casapound Italia dal commettere reati, a cominciare dall'infrangere l'art. 4 della Legge Scelba.

Siamo quelli che in pochi giorni hanno realizzato una pagina su FB che ha totalizzato oltre 150.000 contatti.

Siamo quelli di "Stay Pink".

Siamo solo 5 giovani, di diversa cultura e religione, ma con un cuore grande, che batte per pace, libertà, diritti e dialogo.

In questi giorni abbiamo detto NO alla violenza. NO al fascismo. NO all'intolleranza.

Adesso abbiamo deciso di iniziare a dire SI al dialogo. SI alla tolleranza. SI ai diritti. SI alla pace. SI alla libertà.

Ma i nostri SI non vogliono essere semplici, ma giuste, affermazioni di concetti, ma trasformarsi in proposte concrete e condivise.

Per questo abbiamo lanciato una petizione per realizzare a Roma, nella sede ad oggi illecitamente occupata da Casapound Italia e che il Sindaco Alemanno vorrebbe a loro regalare, il "Palazzo dei diritti, delle culture e delle libertà":

Un luogo, unico in Italia, dove si possa lavorare insieme ad un Paese più giusto, più libero e più solidale. Dove pace, armonia, dialogo, cultura ed integrazione, siano gli unici "leit motiv".

Firmala anche tu, aiutaci a realizzare questo sogno, non per noi, ma per Roma e per l'Italia.

http://www.change.org/it/petizioni/per-combattere-violenza-e-fascismo-realizziamo-il-palazzo-dei-diritti-delle-libert%C3%A0-e-delle-culture#

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook