Brideshead
7 Dicembre Dic 2012 1026 07 dicembre 2012

L’impresario ritorna, si aprono le audizioni

Niente da fare, il richiamo del palcoscenico è troppo forte. Ha provato a distrarsi andando per qualche giorno al mare, ma anche in spiaggia la nostalgia lo tormentava. Così ha deciso, è tornato a Roma, ha chiamato un po’ di amici e ha annunciato che l’impresario ritorna in attività, si aprono le audizioni per un nuovo show.

Qualcuno ha messo in giro la voce che si chiamerà “piazza Italia”. Di certo c’è soltanto che da qualche ora c’è la fila per assicurarsi un posto: coro, corpo di ballo, stelle del burlesque, tecnici delle luci, autori dei testi, suggeritori e qualche musicista. Tutti sono in fila. Chi ha già lavorato con lui in passato spera di farlo ancora, chi non l’ha fatto, o ha avuto solo un posto di rincalzo, vede a portata di mano la grande occasione per sfondare. Per il momento la critica è un po’ fredda. Ieri un grande giornale del nord ha sconsigliato all’impresario di rientrare in attività. Piuttosto che rischiare i fischi del pubblico - o peggio ancora il teatro semivuoto, come è capitato di recente a un suo collega - non sarebbe meglio godersi la pensione? Magari sperando nella riabilitazione postuma, come Totò? Ma lui non vuole saperne. Dice che il pubblico è stanco di questi grandi attori un po’ choosy, tutti tecnica e niente cuore. Gente che si esibisce facendo mostra di ritrosia. Lui invece è uno che non si nega. Ha sempre saputo cosa vuole il pubblico, non per niente è un grande impresario!

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook