Gianluca Melillo
ItaliAmo
13 Dicembre Dic 2012 1312 13 dicembre 2012

Fra crisi economica e profezie messicane, io mi son sposato. Perchè l'amore, in fin dei conti trionfa sempre. O no?

Ma si, ieri non ho scritto nulla perchè...mi sono sposato! Dopo 4 mesi di travaglio organizzativo ier sera abbiam partorito un divertente, partecipato e bellissimo matrimonio.

Anzi, a dir la verità, la prima parte dell'evento, che infatti si concluderà domani sera con una folle serata densa dei più importanti piaceri della vita: amici, musica, cibo, vino, tabacco e venere!

Ieri invece "solo" famiglia, ed affini. Perchè questa follia, meravigliosa e faticosa, pervadendoci ci ha spinto a voler coinvolgere, nella maniera più divertente, easy, ed anticonvenzionale possibile, tutti i nostri amici. E da qui la "doppia festa".

Ma perchè abbiamo deciso di compiere questo passo proprio nel momento in cui all'orizzonte si stagliano meno certezze, da vent'anni a questa parte?

Perchè siamo innamorati. Perchè siamo consapevoli che il futuro sarà quello che ci costruiremo. Perchè qualunque cosa accadrà abbiamo costruito una famiglia solida e determinata a non esser preda degli eventi, ma protagonista degli stessi. Perchè siamo un pò pazzi...

Insomma alle profezie "catastrofiste", non certo dei Maya, noi non crediamo. Invece pensiamo che la vita sia meravigliosa, nonostante tutto.

D'altronde l'amore trionfa sempre. O no?

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook