Alessandro Sannini
La nota
13 Dicembre Dic 2012 0538 13 dicembre 2012

Ossimori tra Politica ed Economia. «Crescere con rigore»

Una ingenua analisi politica guardata con gli occhi dell'economia porta a scontrarsi con ossimori , populismo e forse del qualunquismo

Allegria di Naufragi , è la poesia di Giuseppe Ungaretti che è forse è più vicina per dare l’idea di cos’è un ossimoro a chi ha poca pratica con settori della linguistica moderna, come la semantica, la sintassi, la stilistica, la linguistica testuale, la metrica.

Alcuni invocano il prof. Mario Monti, vogliono che si candidi, che diventi un premier con consenso politico e non solamente un tecnico nella speranza di «Crescere con disciplina,controllo e rigore» cose altri sognano immaginifiche fughe in avanti verso modelli sociali ritenuti più avanzati e intelligenti, dando frettolosamente per defunto un modello di sostegno della domanda aggregata attraverso consumi pubblici e sostenibili.

L’ossimoro è proprio questa idea straordinaria che si possa aumentando la pressione fiscale e i controlli si esca da una crisi globale che parte dal settembre del 2008. La pressione fiscale ed un paese difficile. disincentivano chiunque a pensare di fare azienda o di lavorare in questo paese. There is no alternative era lo slogan di Margaret Thatcher per quanto riguarda il libero mercato , la globalizzazione e il liberalismo economico.

Abbiamo quindi un playground di ultrasessantenni che litigano che si insultano pesantemente tutti i giorni in vista del momento dell’orgasmo elettorale. Concretamente non ho sentito nessuno da destra a sinistra che mi abbia spiegato in maniera comprensibile come si fa a rendere appetibile questo paese ad investitori stranieri, ad aiutare chi a buone idee , chi ha belle aziende piene di tradizione e chi decide di assumersi dei rischi per farne di nuove.

Ad esempio non ho sentito parlare della necessità di sostenere una disintermediazione bancaria , che non è solo legata alla creazione di canali alternativi di spesa riducendo i costi legati alla movimentazione del danaro, soprattutto su quantitativi modesti, consolidando il rapporto impresa-consumatore che volgarmente possiamo chiamare commercio elettronico o moneta elettronica.

Non ho sentito parlare, ed ora balziamo dal mondo dell’utente finale quindi retail al mondo corporate ad incentivare la crescita interna ed esterna delle aziende proiettandole ad esempio sui mercati di capitale come la Borsa. In maniera rigorosa, potremmo trovare un bilanciamento tra controllo del proprio business degli imprenditori tipicamente padronali di questo paese e una maggiore trasparenza dei conti che, sola, può aprire le porte dei mercati di capitale. il sistema delle banche a una responsabilità diseducativa: siamo stati abituati, educati e spinti a credere la Borsa è brutta, sporca, cattiva ed unicamente per grandi sia lato investitore sia lato azienda.

Allegria di Naufragi . Come si fa ad essere allegri quando ascolti una giornata qualche canale di news e non si capisce bene «Where do you want to go today?».

Utilizzando il claim di una campagna di Microsoft del novembre 1994. Che significa essenzialmente il capire bene dove andare oggi. Qualcuno lo a già capito , e sta prendendo il suo know-how, la valigia , il computer e la sua azienda avanzatissima e migra in Canton Ticino o in Austria con condizioni straordinarie pur essendo nato e formato dal CNR con nello zainetto già vendite in Libia come in Alaska. Il Naufragio di questo paese è quando le persone perdono la voglia di studiare , di essere creativi e di fare gli imprenditori.

Naufragio è pensare che in Emilia Romagna , benchè ci sia un gran movimento di persone che fanno dei bellissimi happening , delle belle cene e delle deliziose riunioni in cui parlano di politica , di cambiare il paese con macrotemi forniti ciclostilati, preconfezionati in agevole download da siti internet ci è voluto Renzo Rosso della Diesel che è di Vicenza e l’unica cosa che forse ha in comune con l’Emilia Romagna è che mangia tortellini , mortadella accompagnati da Sangiovese ad aprire il suo portafoglio di jeans e mettere cinque milioni di euro per un’iniziativa di microcredito per far ripartire le aziende dopo il terremoto con la concessione di piccoli prestiti, senza nessuna richiesta di garanzie personali o patrimoniali.

Qualcuno si ferma , qualcun altro porta i libri contabili in tribunale e qualcun altro se ne va .Il sociologo tedesco Ulrich Beck, dell’incapacità delle elités politiche e dominanti di fornire risposte adeguate all’avanzare dei fenomeni globali e lo identifica come populismo , in questo paese si scende ancora in qualcosa di peggiore , che è identificabile nel qualunquismo. Credere, disobbedire e combattere in politica come negli investimenti. Credere che domani sarà meglio di oggi è una nostra scelta, personale e profonda. Avere presente fin dove si può arrivare rischiando poco o tanto.

Inutile fare i leoni se si è conigli. Oogway, il maestro tartaruga del film Kung Fu Panda, ricorda che "ieri è passato, domani è destino, e oggi è un dono". Se uno del domani ha paura, si accontenti di vivere alla giornata e rinunci ad incazzarsi se il paese dove vive non gli piace in cui la verità passa in seconda serata nei salottini televisivi.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook