In mezzo a un ponte
In mezzo a un ponte
14 Dicembre Dic 2012 1256 14 dicembre 2012

Una mattinata di ordinaria follia, tra "sghiacciamento" e allerte neve mancate

Genova si blocca per due gocce d'acqua o per due fiocchi di neve. Lo sanno tutti.

Vi racconto la mia mattinata. Dovevo recarmi a Roma per una riunione. Prenotato volo Alitalia delle ore 8. Mi alzo alle 6 e alle 6:30 sono in macchina, vedo un po' di nevischio qua e là, ma non dispero.
https://twitter.com/LuxGandi/status/279470226268106752

Dal centro all'aeroporto a quell'ora solitamente ci vuole un quarto d'ora. Arrivato a Sampierdarena intorno alle 6:40 sono nel bel mezzo della bufera. Lo ammetto, non avevo accesso la tv e forse non avevo nemmeno notato troppo i tweet sulle condizioni meteo. D'altronde ormai ero alla guida della mia auto, senza catene, senza gomme da neve. All'altezza del ponte di Cornigliano il pannello luminoso comunica l'obbligo di catene montate. Sono a pochi metri dall'aeroporto, decido comunque di arrivarci. Alla velocità di una lumaca, slitto un paio di volte sulla neve ghiacciata e arrivo sano e salvo. Una normale mattinata di un vero incosciente. Lo ammetto anche su twitter:
https://twitter.com/LuxGandi/status/279477962120769536

Corro al check-in, al controllo bagagli e al gate. Faccio in tempo per salire sul volo. Alle ore 8 e qualche minuto siamo tutti sull'aereo, come se niente fosse. Nessun messaggio di problemi, nessun avviso, nessun ritardo... quasi come se la fuori non fosse infuriata la neve per tutta la notte.
Dopo alcuni minuti il comandante comunica che l'Aeroporto di Genova dispone di un solo mezzo per lo sghiacciamento, d'altronde, ironizza, "qui a Genova non ci sono abituati a queste condizioni meteo".
https://twitter.com/LuxGandi/status/279484483403657216

Ai passeggeri non sanno più dare informazioni, ma il sito dell'Aeroporto di Genova aveva già scritto che il volo sarebbe partito alle 9:30.
https://twitter.com/LuxGandi/status/279498632191934465

Alle 9:30 l'unico mezzo di sghiacciamento si occupa finalmente dell'ala destra dell'aero.
https://twitter.com/LuxGandi/status/279503729751904257

Nel mentre alcuni passeggeri erano riusciti a scendere. Il "finger" era ancora collegato all'aereo.
Pochi minuti dopo l'unico mezzo di sghiacciamento del "Cristoforo Colombo" termina il liquido e non riesce nemmeno a finire di occuparsi dell'ala destra.
Le hostess sostengono di non avere più informazioni dall'Aeroporto (non sono un tecnico, quindi non conosco le differenze tra l'handling dello scalo o la direzione dell'aeroporto e la eventuale relativa ripartizione di responsabilità).
Ormai il finger è staccato dall'aereo e il mezzo di sghiacciamento è scomparso all'orizzonte.
Chi vuole scendere non può più farlo e il comandante sostiene di non avere informazioni di nessun genere o tipo dall'Aeroporto. Alle 9:55, ormai quasi due ore dopo l'orario della prevista partenza, alcuni passeggeri, tra cui sommessamente il sottoscritto, chiedono di fare in modo che sia concessa la discesa dal mezzo. Ormai chi aveva riunioni di lavoro a Roma non può più chiaramente raggiungerle.

Cerco di non perdere la pazienza, ma altri ormai parlano solo ad alta voce... cerco di sdrammattizzare un po' su twitter...
https://twitter.com/LuxGandi/status/279513192462417921

Alle 10:10 il finger viene riattaccato, ma senza l'autorizzazione non si può scendere.
https://twitter.com/LuxGandi/status/279513976386240512

Alle 10:15 ci fanno scendere.
https://twitter.com/LuxGandi/status/279515002786959360

Apprendo dal sito dell'Aeroporto di Genova http://www.airport.genova.it/v2/index.php?option=com_content&view=article&id=172&Itemid=161&lang=it che alla fine il volo, ormai dimezzato come numero di passeggeri, è partito con tre ore di ritardo, alle ore 11.

In caso di eventi atmosferici penso sia inutile mugugnare alla luna. Rimane però da capire perché non si sia corsi al riparo per tempo - in fondo nevicava dalle 23 della sera prima - e perché l'Aeroporto di Genova disponga di un solo mezzo di sghiacciamento.

E poi non mi si venga a dire che non era stata prevista... non sono un metereologo, ma avevo già fatto le mie valutazioni ben quattro giorni prima, guardando banalmente qualche sito meteo, nemmeno i più "tecnici"...
https://twitter.com/LuxGandi/status/278131829901504512

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook