La democrazia e i suoi derivati
16 Dicembre Dic 2012 1501 16 dicembre 2012

7 cose che non dovrebbero accadere in una sana democrazia

1) Un (ex) Presidente del Consiglio (possibile candidato alle prossime elezioni politiche) non dovrebbe ripetere che la Corte costituzionale, organo di garanzia preposto al rispetto della Carta repubblicana, fa politica.

2) Un magistrato, ex procuratore, non dovrebbe affermare le stesse cose che dice il soggetto di cui al punto 1).

3) Una stessa persona non dovrebbe essere identificata contemporaneamente come possibile candidato premier dalle forze politiche di destra, di centro e di sinistra.

4) I tecnici dovrebbero fare (bene) i tecnici e i politici (bene) i politici.

5) I partiti politici non dovrebbero nascere e morire o cambiare nomi e simboli ad ogni stormir di fronde.

6) Non dovrebbe esserci spazio né per la demagogia populista né per l’etica dai confini mobili di chi discorre di legalità e democrazia a convenienza.

7) Non dovrebbe esserci bisogno di martiri e salvatori della Patria.

Foto | Flickr.it

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook