Dischaunt
22 Dicembre Dic 2012 1102 22 dicembre 2012

Dieci anni senza Joe Strummer, rivoluzionario del futuro

Dieci anni fa moriva Joe Strummer, storico leader dei Clash e, in un secondo tempo, dei Mescaleros. Non fu solo un musicista. Fu un pensatore libero, una guida per molti di quelli della sua generazione e delle generazioni successive. "La musica, per me, è un veicolo per le parole", diceva. Le parole, appunto. A leggerle adesso, vi si ritrova molta della rabbia dei movimenti di protesta che negli ultimi anni hanno occupato le nostre piazze. "Tutto il potere è nelle mani delle persone che sono abbastanza ricche per comprarselo", cantava in White Riot. Era il 1977, sembra il 2012. A testimonianza di quanto Joe fosse stato capace di vedere oltre le barriere del tempo, nel futuro.

"I'd like to say that people...
people can change anything they want to.
And that means everything in the world.
Show me any country...
and there'll be people in it,
just trying to take their humanity back into the center of the ring.
And follow that for a time.
Y'know, think on that.
Without people, you're nothing".

Joe Strummer
Redemption song
(21 Agosto 1952 – 22 Dicembre 2002)

(Questo post è stato pubblicato originariamente in data 23 dicembre 2011)

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook