Brideshead
23 Dicembre Dic 2012 1153 23 dicembre 2012

Monti c’è, ma non si candida

Un primo commento a caldo sul discorso di Monti. Fa una certa tenerezza il modo in cui diversi giornalisti continuano a insistere sulla sua "candidatura" quando lui ha detto in modo molto chiaro, e sta ripetendo proprio in questo momento, che è a disposizione - in quanto senatore a vita - delle forze politiche che, nel prossimo parlamento, ritenessero di portare avanti le politiche indicate nel documento di cui ha parlato nel corso della conferenza stampa, e che verrà reso pubblico a breve.

Quindi non avremo il match del secolo Monti vs. Berlusconi (e questa è una cosa buona per il paese, e per Monti) e tutto è rimandato al dopo elezioni. In un parlamento in cui - si spera - sinistra e centro riescano a trovare un linea comune per un programma di riforme condiviso.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook