Una figlia come te
5 Gennaio Gen 2013 1859 05 gennaio 2013

Dieci cose che ho imparato durante il puerperio (parte II)

1. Le donne con bambini parlano di cose di bambini: poppate, pannolini, 3x2 sui body intimi dell'Oviesse (grazie Lucia). Voi pensavate che avreste avuto altri mille argomenti di conversazione. Non è così. 2. Passerete da momenti di totale panico a momenti di grande sicurezza con picchi di ottimismo. Col tempo i primi si riducono, i secondi aumentano. 3. Ripeterete decine di volte al giorno "mamma" (o "papà") davanti a vostro figlio. Nel caso dovesse essere un genio che pronuncia la sua prima parola a due mesi, non vorrete aver perso un'occasione. 4. Smaltire i chili della gravidanza durante le feste di Natale è un'impresa impossibile nonché una cattiveria. 5. Il sorriso sdentato di un neonato è forse il più meraviglioso dono della Natura. 6. Le scalette orarie dei pediatri per le poppate non sono avvicinabili prima dei due/tre mesi. Non sentitevi inadeguati se il bambino non fa le famose sei ore di sonno da mezzanotte alle sei, già dalle prime settimane di vita. Mangiare e dormire per ora è quasi tutta la sua esistenza e non una questione di contabilità. 7. Ci sarà sempre un bambino che dorme più ore del vostro. Non è questione di bravura, ma di fortuna. Che poi, davvero la fortuna di misura in ore di sonno ? (Ok, a volte sì) 8. Soffrirete di mal di schiena anche se non l'avete mai avuto. 9. Chi ha inventato la lavatrice è un santo. Chi ha inventato la lana che si lava a mano è un sadico. 10. Sono già passati quasi due mesi. È proprio vero che i figli crescono troppo in fretta.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook