A piedi nudi
7 Gennaio Gen 2013 2205 07 gennaio 2013

L'Italia vista dagli States!

Sono ancora a Saint Louis. La giornata è molto bella anche se il termometro segna sempre 0 gradi. E' bello stare qui. E' bello vedere che la gente è contenta e piena di speranza per il futuro. E' bello vivere in una società in cui i sogni si possono realizzare. E' bello vivere in una quotidianità assolutamente normale e tranquilla. E' bello vedere gente che non è depressa.

A questo pensavo stamattina mentre passeggiavo nel Forest Park. Un parco più grande di quello del Central Park di New York. Al bar ho degustato il caffè americano e un muffin eccezionale.

Tutto bello. Tutto meraviglioso...solo che tornata a casa ho aperto i giornali italiani e la gioia si è subito trasformata in sconforto...

Come mai? Bè a leggere queste notizie sfido chiunque a rimanere impassibile: Siglato l' accordo elettorale tra Lega e Pdl....Per Vendola, i super ricchi devono andare all'inferno ( allora ci crede?).....Torna per fare la rivoluzione...chi è Che Guevara? No Ingroia....Monti telefona a Messa e promette cose che non ha fatto e che avrebbe potuto fare....Oh...ecco le nuove candidature di Bersani, che a parte qualche nome ad effetto, sono sempre le stesse, primarie o non primarie. E poi...ma che davvero...ancora Cicciolina?

Ho brindato pochi giorni fa al 2013. O forse no? Probabilmente no! Perchè è tutto uguale a venti anni fa....stessi personaggi...stesse situazioni...stesse parole....stessi concetti...stessi proclami.

Un Paese immobile. Ma che si deve fare per cambiarlo? Che si deve fare per farlo diventare se non del tutto normale...almeno un pò? E' tutto così senza speranza! Soprattutto a vederlo da qua.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook