È tutta colpa dei ferormoni
16 Gennaio Gen 2013 0131 16 gennaio 2013

È tutta colpa dei ferormoni

È inutile parlare di fato, destino o trigoni astrali allineati; la colpa è tutta dei ferormoni.

Sono queste le maledette molecole che fanno sì che individui della stessa specie siano attratti fra loro. Sono la causa del ribollire del sangue, del contorcimento delle budella e delle farfalle nello stomaco.

Colpo di fulmine? Ma va, colpo d'ormone!

Il peggio è che non sono le uniche a renderci difficili le cose; c'è anche l'ossitocina (ancor più bastarda delle precedenti) che ci regala la sensazione dell'attaccamento e dell'esigenza di fare coppia oltre al dilaniante dolore da distacco!

Cara ossitocina, non potevi semplicemente far partorire le donne gravide, dovevi anche impicciarti dell'amore?

Davvero amore/dolore è un binomio indivisibile?

Su cosa fare per evitare questi effetti devastanti ci sto lavorando, per ora la risposta, mi dispiace ma è: niente. Non affidatevi a docce gelate, gastroprotettori o beveroni di insetticida (per le farfalle, ovvio), meglio puntare sulle simpatiche endorfine stimolate da sport, appagamento (da leggersi shopping per noi gentil pulzelle) e cioccolato.

Anche una buona dose di ironia è importante, per questo dopo innumerevoli commenti tipo "li trovi tutti tu" o "possibile che non ce ne sia uno normale" o ancora "dai, non mi dire che è successo davvero" ho deciso di aprire un blog su cui appuntare e condividere tutte le tipologie di uomini DNR (Da Non Rianimare).

In realtà, poi non sono riuscita a mantenere quest'unica argomentazione su ChimicaMenteFashion e quindi è arrivato il momento di fare un po' di ordine e dedicare all'analisi, alla ricerca e, si spera, alla sintesi del partner ideale tutta l'attenzione che merita.

P.S. La colpa ovviamente non è tutta degli uomini (ma in buona parte sì).

P.P.S. Sei un maschilista convinto? Questo blog non fa per te, stai almeno a un palmo dal mio sedere a mandolino perchè rischi di ricevere un pestone con tacco 12! Uomo avvisato...

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook