Leccaprincipi e Mamelucchi
16 Gennaio Gen 2013 1619 16 gennaio 2013

La lobby delle armi Usa non ci sta e con un video attacca Obama e le sue figlie

Tra Barack Obama e la Nra, l'associazione che difende la lobby delle armi, non scorre buon sangue. Da una parte il presidente sta cercando di approvare una nuova legge sulle armi (che ne limiti l'uso), dall'altra la National Rifle Association propone un Far West legalizzato. Ma adesso, con un video apparso martedì, l'associazione attacca le due figlie di Obama, Sasha e Malia. Definendo il presidente «un ipocrita elitario».

Il video di 35 secondi si apre con questa frase: «I figli del presidente sono più importanti dei tuoi?». La critica coinvolge la decisone di Obama di non aumentare le guardie armate nelle scuole, anzi di creare delle free rifle zone proprio nelle scuole. Nra nel video invece mostra come le sue figlie siano difese da guardie armate dei servizi segreti (per legge fino a sedici anni).

Il video sta ricevendo parecchie critiche. E sembra che sia un attacco preventivo al presidente, proprio nei giorni in cui si sta cercando di proporre una nuova legge (più restrittiva) dopo la strage di Newtown.

Intanto New York potrebbe essere il primo stato ad approvare una legge sulle armi: dopo il sì del Senato, adesso si aspetta l'ok della Camera bassa.

#colonna sonora / Spoon - Everything Hits At Once (Girls Can Tell)

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook