Mondo Calcio
18 Gennaio Gen 2013 1228 18 gennaio 2013

La telecronaca Rai di Fiorentina-Roma e quel sensazionalismo a tutti i costi

Fiorentina Roma, quarti di finale di Coppa Italia. Siamo alla fine del secondo tempo supplementare, la Roma è in vantaggio di un gol e si appresta a passare il turno.

È a questo punto che avviene il fattaccio. Nel corso di una normale fase di gioco il viola Cuadrado e entra duro su Dodò. I due vengono alle mani, l’arbitro espelle entrambi. Mentre si avviano verso gli spogliato Cuadrado e Dodò continuano a beccarsi. Si avvicinano altri giocatori, e intervengono anche gli stewart per separarli. Nel trambusto uno degli addetti del campo inciampa e cade.

La cosa però finisce lì. Peccato che a sottolineare tutta la scena, per i telespettatori sintonizzati su Rai 2, ci sia la voce di Roberto Failla, a cui è affidato il commento da bordo campo e che si lascia andare a una telecronaca che ha del surreale.

“Mai vista una cosa del genere in vita mia”, dice il telecronista Rai, che arriva a parlare di “violenza pura”.

Ci sono le immagini che testimoniano il contrario: la scena non ha molto di particolare, assomiglia a tante altre che si vedono (purtroppo) sui nostri campi ogni domenica. Ma Failla va per conto suo: “È un tutti contro tutti”, “uno spettacolo vergognoso”.

La chiusura poi è da applausi: “Parliamo tanto di violenza sugli spalti, e poi... I calciatori dovrebbero dare l’esempio”.

Magari anche i giornalisti.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook