Massimo Sorci
Attentialcane
5 Febbraio Feb 2013 2151 05 febbraio 2013

A Sanremo Kermit Fazio e i suoi simpatici personaggi

Non so se avete presente Gianni Minà. Giornalista militantissimo, innamorato del Sud America, formidabile intervistatore di sportivi, scrittori e politici in mimetica, autore di lungometraggi memorabili, uno fra tutti Una storia americana su Cassius Clay-Mahammad Alì. Nel 1987 intervista per 16 ore di fila Fidel Castro. No dico, 16 ore. Ripete l'impresa pochi anni dopo.

Nel suo angolo visuale cadono ripetutamente Diego Armando Maradona e Garcia Marquez, Eduardo Galeano e Rigoberta Menchu. E via andare in una sorta di bellissimo Muppets show con Pietro Mennea al posto di Kermit e il teologo della liberazione Leonardo Boff e Paco Taibo II su nel loggione al posto di Statler e Waldorf, i due vecchietti brontoloni.

Mi perdonerà il grandissimo Minà, ma a queste cose pensavo considerando il Fabio Fazio sanremese e la sua solita compagnia di giro (che, va detto, non è assimilabile in nulla a quella di Minà). Perché passi Luciana Littizetto, ormai un'icona trash-pop. Vada per il maestro Nicola Piovani, l'amico dell'amico fragile. Chiudiamo un occhio su Serena Dandini. Ma che due palle 'sto direttore Barenboim.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook