The Ghost Writer
20 Febbraio Feb 2013 1926 20 febbraio 2013

Grazie Jacopo, per aver mantenuto la promessa

Ho inviato una mail a questo giornale dopo aver appreso del licenziamento del condirettore Massimiliano Gallo e le conseguenti dimissioni di Jacopo Tondelli. Ho chiesto che questo blog sia chiuso e che tutti i post vengano cancellati.

Non l'ho fatto solo perché intendo esprimere la più sincera solidarietà a due professionisti di rango che si sono trovati ad avere a che fare, evidentemente, con dinamiche alle quali per fortuna non hanno saputo adattarsi.
L'ho fatto perché al netto delle belle parole che tengono a galla il sogno del giornalismo emerge il bisogno di farsi dei nemici e di dare a questi nomi e volti.
Chi ha licenziato Massimiliano Gallo, e in quel modo, è un nemico della professione che amo, ed è di conseguenza nemico anche mio.

Gallo e Tondelli sapranno reinventarsi in brevissimo tempo e sapranno moltiplicare il loro successo.
Lì mi ritroverete, certamente, a tifare per questi due colleghi. Questi due bellissimi esempi.

Un'ultima cosa. Intrattenevo anni fa una divertente corrispondenza con Jacopo Tondelli. Una mia delle mie lettere a lui indirizzate si chiudeva così: non saremo mai "un'oca che guazza nel fango, un cane che abbaia a comando". Jacopo oggi ha mantenuto la promessa. Chapeau.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook