Club House
24 Febbraio Feb 2013 2242 24 febbraio 2013

Rimedio contro i doveri morali e le matite

Mentre tra Facebook, Twitter e blog gli italiani sono impegnati nella civica impresa di ricordare ai concittadini che votare è un dovere morale (balla, ma è ancora tempo di campagna elettorale e quindi le balle sono all'ordine del giorno), mentre i grillini ciucciano le matite a loro rischio e pericolo (e poi vengono a farti le menate sui pericoli per la salute di inquinamento, scie chimice e acqua privata), mentre nella sede del Pd a Roma stringono le chiappe perché non credevano mica, un paio di mesi fa, di dover faticare così tanto, ecco mentre accade tutto questo l'Italia perde con il Galles all'Olimpico per 26-9 nel terzo turno di 6 Nations, in un match che tenderemo a non ricordare, se non a monito di come evitare un'altra sconfitta del genere o guardandolo dall'altro punto di vista, quello gallese, per studiare come sapersi arrangiare e sfruttare le occasioni migliori.

Dal sabato alla domenica, mentre l'Irlanda veniva rimontata dalla Scozia a Edimburgo e infine perdeva 12-8, a Treviso il Munster, franchigia dell'omonima provincia irlandese, con una bacheca che vanta campionati e Heineken Cup (la coppa più importante tra i tornei di club europei), veniva asfaltato per 34-10 dalla Benetton nel sedicesimo turno di Pro12. Gran risultato dei Leoni della Marca, storico e giunto con la rosa priva dei suoi elementi chiave (10 giocatori del Treviso erano titolari ieri a Roma). Anche gli ospiti non potevano disporre degli uomini migliori, ma non è giustificazione che regge e difatti non è stata tirata in ballo.

Ah, sabato si è giocata anche Inghilterra - Francia: hanno vinto gli inglesi per 23-13. Tre vittorie su tre, tre sconfitte su tre partite per i francesi, in pieno dramma nazionale. A cantare God save the Queen c'era sempre la simpatica Laura Wright. Applausi.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook