Cavoletti di Bruxelles
1 Marzo Mar 2013 1141 01 marzo 2013

Oggi è il compleanno del capolavoro dei Pink Floyd. I primi 40 anni di "The Dark Side of the Moon"

"Breathe, breathe in the air.
Don't be afraid to care.
Leave but don't leave me.
Look around and choose your own ground".

Respira, respira nell'aria. Non aver paura di preoccuparti. Vai, ma non lasciarmi. Guardati intorno e scegli il tuo terreno.

La prima volta che ascolti “The Dark Side of the Moon” non te la scordi. Il segno che lascia è indelebile. Come i rigurgiti di un viaggio che ti presenta visioni lontane nel tempo, le sensazioni dei passi che si rincorrono in “On the Run” possono inondarti di luce anche al milionesimo ascolto.

Felicissima fusione tra testo e musica, passo in avanti per un concetto filosofico all’interno dei parametri rock, superba prova di lucidità mentale e intellettiva. “The Dark Side of the Moon” è stato questo e, soprattutto, altro. È stato il viaggio di un coraggioso anarchico esploratore, in continuo stato di ansiosa curiosità.

"Us, and them
And after all we're only ordinary men.
Me, and you.
God only knows it's not what we would choose to do".

Noi, e loro. E dopotutto siamo solo uomini normali. Io e te. Dio solo sa che non è quello che vorremmo fare.

“The Dark Side of the Moon” affronta in tutta la sua complessità le paure e le angosce di una società e di un’intera epoca, flagellata dalla perdita della coscienza collettiva e pronta ad esplorare nuovi e sconosciuti orizzonti.

Agli inizi del terzo millennio gode ancora di una freschezza e di un’attualità stupefacenti. È incredibile come riesca ancora a coinvolgere la mente e l’anima e riesca a fondere i pensieri e le parole in un’unica ossessiva armonia.

Questo é il destino delle opere senza tempo.

Tutto ciò che tocchi
Tutto ciò che vedi
Tutto ciò che assaggi
Tutto ciò che senti
Tutto ciò che ami
Tutto ciò che odi
Tutto ciò in cui non credi
Tutto ciò che risparmi
Tutto ciò che dai
Tutto ciò che scambi
Tutto ciò che compri
Elemosini, prendi in prestito o rubi
Tutto ciò che crei
Tutto ciò che distruggi
Tutto ciò che fai
Tutto ciò che dici
Tutto ciò che mangi
Tutti coloro che incontri
Tutto ciò che disprezzi
Tutti coloro che combatti
E tutto ciò che è adesso
E tutto ciò che è stato
E tutto ciò che verrà
E tutto quello che è sotto il sole è intonato
Ma il sole è eclissato dalla luna.

"There is no dark side of the moon really. Matter of fact it's all dark".

A dire il vero non c'è un lato oscuro della luna. In realtà è tutta scura!

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook