Egomnia
Egonews
7 Marzo Mar 2013 1703 07 marzo 2013

Siglato accordo CISL-EGOMNIA. Sindacato e Social Network insieme per sostenere l'occupazione

Particolare attenzione a cassa integrati e categorie protette.

La Cisl di Milano ha siglato un accordo con il social network del lavoro Egomnia (www.egomnia.com) per analizzare le nuove dinamiche del mercato del lavoro online dalla piattaforma e agevolare il ricollocamento al lavoro delle persone, in particolare delle categorie protette. Il tutto grazie a un sistema di monitoraggio e report messo a disposizione dalla piattaforma fondata da Matteo Achilli, che si concentra sulle persone in cassa integrazione, in mobilità e portatrici di handicap. Una soluzione tecnologica importante per la Cisl milanese, che rappresenta il first mover dei sindacati verso l’innovazione digitale.

L’accordo consentirà nuove opportunità di ricollocazione all’interno del mercato occupazionale del territorio in un momento delicato per il mondo del lavoro, via via più attento alla crescente richiesta di nuovi profili, con particolare attenzione alle nuove tecnologie.
Grazie all’accordo, gli iscritti al sindacato, e non solo, che usufruiranno della piattaforma online sviluppata appositamente per la Cisl di Milano (www.egomnia.com/egomnia/cislmilano) potranno essere inseriti nella rete di Egomnia che, per il continuo e dinamico matching tra domanda e offerta di lavoro, sta diventando un punto di riferimento per una rapida ricollocazione professionale.

Il feedback di Egomnia verso le 500 imprese iscritte aumenta la possibilità di un collocamento nel mondo del lavoro e la Cisl, mediante i sistemi dinamici permessi da Egomnia, potrà informare le aziende e gli utenti, specie quelli che si sono registrati dal sottodominio, riguardo le sue iniziative. La collaborazione tra le due realtà porterà infine una maggiore visibilità alla Cisl che potrà usufruire, oltre ad un sottosito specifico, anche di una sezione dedicata appositamente ai sindacati.

L’istituto di ricerca FastFuture per conto del governo britannico ha individuato alcune delle nuove professioni che si svilupperanno entro il 2030 come l’etico della nuova scienza, la guida turistica dello spazio, l’avvocato virtuale e il responsabile per lo smaltimento dei dati personali. Il mercato del lavoro è in continuo mutamento soprattutto dopo l’avvento di Internet, che ha creato nuovi bisogni e opportunità di business. Ecco perché chi rappresenta i lavoratori delle varie categorie produttive deve analizzare il mercato del lavoro che cambia e digitalizzarsi.

Ufficio Stampa di Egomnia | Egonews - Facebook - Twitter - YouTube

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook