Vito Kappa
Kahlunnia
13 Marzo Mar 2013 1234 13 marzo 2013

Antracena e lattosio per fumo nero e bianco

Questa mattina, Padre Federico Lombardi, ha rivelato in conferenza stampa tutti i segreti delle fumate.

Le fumate, spiega Padre Lombardi, avvengono grazie ad un dispositivo elettronico che si trova nella stufa più moderna. Ci sono due stufe nella Cappella Sistina: una un po’ più rotonda, che è quella dove si bruciano le schede; e una geometrica, più moderna, che è fatta apposta per la produzione delle fumate.
In questa seconda si inserisce una cartuccia che ha una dimensione di 25*15*7cm che consta di cinque cariche chimiche che partono una dopo l’altra azionate da un dispositivo elettronico. Ogni carico dura circa un minuto, e la fumata complessiva dura intorno ai 7 minuti.
Il fumo nero è composto dai seguenti elementi chimici: perclorato di potassio, antracena e zolfo.
Il fumo bianco: clorato di potessio, lattosio e pece greca.

su twitter @vitokappa (clicca qui per seguirmi)

su facebook pure (clicca qui per seguirmi)

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook