Alessandra di Canossa
Doppio (s)malto
13 Marzo Mar 2013 1307 13 marzo 2013

Notizia rosa tra una fumata e l’altra

La notiziona di oggi, cari miei, non è la fumata nera o bianca in Piazza San Pietro, ma che il tacco 12 fa male a piedi e schiena. Non lo sapevate, eh? 

Ci voleva financo Sarah Jessica Parker per dirci che stare in equilibrio su uno stecchino dal diametro di poco più di mezzo centimetro per 12 di altezza può far male. Del resto è fisica…

Pensate: la Carrie Bradshaw che non poteva neanche pensare di lavarsi i denti senza avere un minimo di un tacco 10 sotto i piedi, la maniaca delle Manolo, talmente tante volte nominate in Sex and the City da farne la loro fortuna, ci ha annunciato che (finalmente) prenderà in considerazione la possibilità di mettersi delle babbucce piatte per motivi clinici.

Pare infatti che l'uso eccessivo del tacco possa provocare rigidità muscolare, problemi alla schiena, alle ginocchia e ai tendini (che scopertona!). Il tacco ideale sarebbe quello tra i 2 e i 5 cm, praticamente delle pantofole da casa inaccettabili per le heels-addicted.
Beh ci voleva proprio Sarah Jessica per salvarci!!

Le ragazze non dovranno più lussarsi le caviglie tra i sampietrini delle strade delle città cercando di stare in piedi a mò di trampolieri; non dovranno più presentarsi in montagna con scarpe coi tacchi acchiappa-lastra di ghiaccio; o agli aperitivi en plein air tentando di non affondare nella sabbia o nei prati distruggendo i suddetti tacchi e facendoli sparire nel terreno passando magicamente da 1 metro e 70 ad un'altezza Littizzetto-style!

Caviglie salve per tutti… con buona pace degli ortopedici!

Bisognerebbe solo avvisare anche gli stilisti, però, perché trovare una scarpa con meno di 12 cm di tacco nei negozi pare una missione impossibile! 

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook