Pepe rosa e anice stellato
20 Marzo Mar 2013 1109 20 marzo 2013

Risotto al finocchietto selvatico

Non so da voi, ma qui in terra calabra, oggi è arrivato finalmente il sole! Un sole caldo e che sa di primavera. E visto che vivo in campagna, la passeggiata d'obbligo mi ha portato in dono un bel mazzo di finocchietto selvatico. Il finocchietto cresce spontaneamente, più o meno tutto l'anno (ma quello che nasce in primavera/estate è più buono) e ha un profumo buonissimo. In questa ricetta, io lo uso per condire il risotto, ma potete utilizzare la stessa salsina per la pasta o anche per rendere speciale una semplice fettina arrosto.

Ingredienti (per 2 persone):

1 mazzetto di finocchietto selvatico (circa 300 g.)
100 g. di ricotta vaccina
100 g. di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di semi di finocchio
1 piccolo spicchio d'aglio
200 g. di riso parboiled
brodo vegetale
pepe nero
sale
olio evo

Private il finocchietto dei rametti legnosi, lavatelo e fatelo cuocere in acqua bollente e salata per una ventina di minuti dalla ripresa del bollore. Scolatelo e fatelo raffreddare, tenendo da parte un po' d'acqua di cottura. Mettetelo in un recipiente dai bordi alti e frullatelo con il mixer a immersione, aggiungendo un giro d'olio e qualche cucchiaio d'acqua di cottura se necessario. Unite la ricotta, il parmigiano, lo spicchio d'aglio, i semi di finocchio e il pepe e frullate ancora per 2 minuti, fino a ottenere una crema omogenea. Occupatevi del risotto. Ungete la padella con un filo d'olio e fate tostare il riso per un minuto. Aggiungete un po' di brodo, un cucchiaino di sale e mescolate. Mano a mano che il risotto si asciuga unite altro brodo fino a cottura. Unite la crema al risotto e mescolate bene. Servite caldo.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook