Carmine Zaccaro
IoVoglioTornare
4 Aprile Apr 2013 0911 04 aprile 2013

Jobyourlife: cerca lavoro con la posizione geografica

Nell’Italia della crisi del lavoro nasce un nuovo modo per cercare un impiego, ci pensa Jobyourlife soluzione social a chi vuole unire l’occupazione ad un legame territoriale.Grazie a un nuovo sistema di ricerca, infatti, non sono gli iscritti a cercare offerte di lavoro, ma sono le aziende a "raggiungere" direttamente l'utente, tramite annunci mirati che prendono in considerazione i luoghi dove l’utente vuole andare a lavorare

Jobyourlife è un progetto tutto italiano ideato da Andrea De Spirit e Francesco Fonte, starp-up incubata nell’acceleratore d’impresa del Politecnico di Milano, il progetto è stato inserito nelle 15 imprese digitali di successo nel Wwworkers Camp di Bologna.

La novità rispetto ad altre piattaforme come Linkedin è quello di essere il primo strumento web localizzato e in breve grazie all’app di riferimento, anche geo-localizzato.


In sostanza questo nuovo strumento web favorisce aziende e utenti nell’interazione della ricerca del lavoro “mentre i nostri utenti creano il loro network professionale, le aziende proporranno loro posizioni lavorative”, quindi gli utenti creano un profilo professionale all’interno del quale inseriscono anche le preferenze del luogo di lavoro, le aziende oltre a indicare dove sono localizzate le offerte di impiego, potranno rintracciare gli utenti con annunci mirati in base alla loro posizione, cosi da rendere più fluido l’incontro tra domanda e offerta all’interno di uno spazio geografico, sostiene il team della start-up: “l’obbiettivo principale di Jobyourlife è quello di portare alle aziende utilizzatrici del nostro servizio una maggiore semplicità ed efficienza nella ricerca dei candidati richiesti, e ai lavoratori un network professionale innovativo per le loro carriere”
Insomma una soluzione che vuole rendere più facile e chiaro le zone d’ombra della ricerca di un impiego.


L’iter di registrazione permette di sincronizzare uno dei profili tra Facebook, Twitter o Linkedin (già noto per le interazioni lavorative), successivamente si indicano le preferenze dei settori di impiego e infine si indicano fino a tre preferenze geografiche (attraverso cui l’utente può cercare il lavoro più vicino alle sue esigenze professionali e geografiche). Inoltre è anche possibile creare una rete professionale attraverso i profili degli altri utenti, e tenersi aggiornato anche grazie all’aiuto della posizione geografica, per migliorare l’incontro tra colleghi.
Presto la piattaforma darà la possibilità di iscrizione anche alle aziende, spiegano “grazie a un algoritmo di matching e servizi dedicati alle aziende iscritte saremo in grado di offrire servizi innovativi per l’offerta di lavoro e la ricerca di candidati”.


Nel team compaiono anche Pietro Stracquadanio —( Partner, Analyst Web Developer), Steve Buffoni (Digital Art Director & UI Designer), Lorenzo Mecocci (Member of Board of Directors), Jessica Malfatto (Social Media Marketing).

[GUARDA IL VIDEO]

*da jobyourlife

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook