Sergio Ragone
Pop corn
4 Aprile Apr 2013 1341 04 aprile 2013

Ma anche il Pd sta perdendo tempo

In questi giorni continui scambi di battute tra Bersani e Renzi. Tra interviste e tweet riprende il vecchio scontro tra i due blocchi.

Questa mattina Luca Bizzarri ha scritto un tweet, questo, utile a capire quello che sta succedendo nel Pd e che ne vale mille:

Come dargli torto? In poche ore le lancette dell'orologio si sono catapultate, con feroci passi da gambero, ad un tempo della nostra vita non lontanissimo ma nemmeno molto vicino, le primarie del centro sinistra.

E' tutto fermo li, alla sfida a distanza tra Renzi e Bersani, tra renziani e bersaniani, tra visioni diverse e quasi incompatibili di quello che doveva essere il grande partito dei democratici italiani. Partito che poi, come ben sappiamo, è molto lontano dall'essere reale maggioranza nel paese.

Ma il tema non è questo, il tema è che il dibattito politico è tutto bloccato qui, a questa contrapposizione che sa quasi di conta interna tra forze e numeri. Per dirla tutta, questa dialettica Renzi-Bersani sa già di vecchio. Il Paese corre mentre lo scontro rimane fermo.

Tutto è incredibilmente sospeso, proprio ora che, a sinistra, la politica dei partiti dovrebbe fare quello scatto di reni necessario per non subire, ulteriormente, le conseguenze della "non vittoria" elettorale. Anche le stesse parole dello scontro sono ormai datate di un anno o forse due.

Pensiamo a cos'è successo nel mondo dal 25 febbraio a oggi, dice Renzi, ma pensiamo anche a cosa è successo nel mondo dalle primarie di dicembre ad oggi e chiediamoci perchè c'è chi corre e chi, invece, sta fermo.

Possibile che non il Pd possa andare oltre e superare questo, inutile, stallo? Possibile che ci sia solo questo, stantio, confronto a distanza? Sicuri che tutto ciò faccia bene alla salute, già precaria, del partito dei democratici? Ma soprattutto, gli italiani si meritano tutto ciò?

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook