Vito Kappa
Kahlunnia
9 Aprile Apr 2013 0939 09 aprile 2013

Grillo al cinema. Rai e Mediaset lo ignorano. Perché?

Se volete capire perché il 25% degli italiani ha votato Beppe Grillo, non prendete appuntamenti per domani: lo Tsunami Tour sbarca al cinema, solo per un giorno, in 20 sale in tutta Italia.

Prodotto dalla Todos Contentos y yo tambien, "Tsunami Tour" racconta il viaggio “on the road” al seguito del tour del comico genovese: 40 giorni, 77 piazze, da nord a sud della penisola. Un instant-movie arricchito di un’intervista inedita al comico genovese oltre che di brevissime riflessioni di firme del giornalismo italiano ed internazionale.

I GRANDI ASSENTI

Ieri sono stato invitato ad assistere all'anteprima del film presso il cinema Alcazar di Roma. Prima che iniziasse il film c'è una cosa che mi ha colpito molto: alla proiezione erano assenti Rai e Mediaset (c'erano invece SkyTg24 e La7). Forse hanno semplicemente bucato la notizia. Oppure hanno deciso di dare altri spazi al film. Il punto è che quando si è ossessionati da un argomento, ed è questo il caso di Grillo, tendenzialmente non si bucano le notizie. Figuriamoci poi se si buca un'intervista inedita fatta sul camper del comico.

COM'E' IL FILM?

A prescindere da questo, a prescindere da ciò che penso sul Movimento 5 Stelle, vedendo il docu-film (un po' di parte, ma piacevolissimo) ho avuto l'impressione che il comportamento di Grillo nei confronti di alcuni giornalisti italiani "collusi con le banche" non sia altro che l'espressione comportamentale della "V per Vendetta" che intende realizzare con il M5S. Perché di vendetta personale si tratta. Con una differenza: negli anni '90 - nel momento in cui è stato fatto fuori - Grillo non aveva modo di far sentire la sua assenza; oggi - ed è proprio qui la sua rivincità - la sua assenza fa notizia.

Vedendo questo documentario si ride molto. Di Grillo si può dire tutto e il contrario di tutto: si può dire che non ha senso boicottare le tv italiane (perché non libere) e poi farsi intervistare dalle tv di Paesi definiti "non liberi" nel rapporto di reporter senza frontiere; si può dire che la democrazia diretta di cui parla è una gigantesca presa per i fondelli a danno del cittadino ignorante; si può dire quello che vi pare. Quel che non si può dire è che Grillo non sappia stare su un palco. Avevo avuto modo di assistere - sette anni fa - ad uno spettacolo dell'allora blogger Grillo a Roma: l'avevo trovato molto entusiasmante. Nel tour elettorale, però, Grillo è stato teatralmente un gigante.

EMPATIA

La cosa che mi ha colpito maggiormente, ripercorrendo lo Tsunami Tour sul grande schermo, è la capacità di Grillo di sintonizzarsi immediatamente con il suo pubblico. In sicilia con i siciliani, in toscana con i toscani, in trentino con i trentini. Un pubblico in cui c'era un po' di tutto: dall'esodato al pazzo esaltato; dalla siciliana intransigente all'operaio incazzato nero. Gente con cui Grillo dialogava. La distanza tra star/leader e audience sembrava inesistente. Non riconoscere a Grillo questo straodinario talento comunicativo sarebbe un delitto all'onestà.

PER CHIUDERE

In sintesi Tsunami Tour è un film da vedere. Non tanto perché è piacevole, a tratti divertente, interessante o chissaché: va visto perché in Tsunami Tour è rappresentata un'Italia esasperata in cerca di una risposta netta all'inettitudine dei politici e della politica. Un viaggio all'interno del malessere di un Paese e del suo desiderio di uscirne fuori. Un viaggio, infine, in un populismo che trova in Beppe Grillo, e questo va detto, un interprete sublime.

su twitter @vitokappa

su facebook Vito Kappa

Qui l'elenco delle sale:

MERCOLEDI’ 10 APRILE ALLE ORE 21 IN QUESTE SALE:

ROMA
Cinema Alcazar, Via Cardinale Merry del Val 14 (ore 16.30, 18.00, 19.30, 21.00, 22.30.)

NAPOLI
Teatro Trianon, Piazza Vincenzo Calenda 9

MILANO
Cinema Apollo, Galleria De Cristoforis 3 , ore 22.00

GENOVA
Cinema City , Vico Carmagnola 9 ( ore 16.30, 18.15, 21.15)

FIRENZE
Multisala Adriano, Via Romagnosi 46

PADOVA
Multisala Porto Astra, Via Santa Maria Assunta 20

BOLOGNA
Cinema Odeon, Via Mascarella 3

REGGIO CALABRIA
Teatro Politeama Siracusa, Corso Garibaldi 165

PALERMO
Cinema Igiea Lido, Via Ammiraglio Rizzo 13

POTENZA
Cineteatro Due Torri, Via Due Torri 5

LECCE
Cinema Elio (Calimera – Lecce), Via Montinari 32

TORTONA
Megaplex Stardust, S.P. per Viguzzolo, 2 ( ore 21.00 e 22.40 )

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook