Marco Sarti
Camera con vista
19 Aprile Apr 2013 1603 19 aprile 2013

La profezia della berlusconiana: Grillo ha 15 traditori

«Beppe Grillo sarà tradito da quindici dei suoi». Il vaticinio è della senatrice Simona Vicari, vicepresidente del gruppo Pdl a Palazzo Madama. «Dodici deputati e tre senatori voteranno per Romano Prodi, consegnando il Quirinale al Professore».

La parlamentare berlusconiana indossa una maglietta bianca. C’è scritto «Il diavolo veste Prodi». Insieme alla collega Alessandra Mussolini ha appena lasciato l’Aula di Montecitorio, dove è in corso la quarta votazione. Per protestare contro la candidatura prodiana le due senatrici si sono avvicinate agli scranni della presidenza - «È una vera e propria dittatura, un’occupazione militare di tutte le istituzioni» - prima di essere allontanate.

Nel cortile della Camera Simona Vicari racconta perché Prodi può diventare il prossimo presidente della Repubblica. «I nomi dei quindici  non si possono dire. Ma so che nel segreto dell’urna prenderanno le distanze dal Movimento Cinque Stelle, faranno quello che è già accaduto durante l’elezione di Grasso al Senato».

Il mistero si infittisce. Stando alle rivelazioni della senatrice berlusconiana i quindici traditori sarebbero «infiltrati». Prodiani in incognito inseriti nelle liste elettorali grilline all’insaputa di tutti. «Persino di Grillo». Una spy story in salsa democrat. «È da mesi che Prodi lavora alla sua elezione al Quirinale» ammette la Vicari svelando il machiavellico piano del Professore. La verità tra un paio d’ore, al termine del quarto scrutinio. 

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook