Belfagor
22 Aprile Apr 2013 0619 22 aprile 2013

Qualcuno non si arrende

Un dilemma paralizzante

Fra imbecilli che vogliono cambiare tutto e mascalzoni che non vogliono cambiare niente, com'è difficile scegliere!
Gesualdo Bufalino

Questa frase è stata richiamata stamattina da Francesco Merlo a conclusione della sua rassegna stampa. Una volta si sarebbe detto: tra massimalismo e opportunismo mi rifiuto di scegliere. Sono un lettore di Watzlawick. Credo di sapere che cosa sia il pensiero creativo. A volte il problema sta nella formulazione del problema. Bisogna continuare a cercare. Quello tra imbecilli e mascalzoni è un dilemma inaccettabile. Le persone appassionate e razionali che sono ancora numerose tra noi meritano altro.

Lettura consigliata: Watzlawick, P., Weakland, J.H., Fisch, R. (1974). Change. La formazione e la soluzione dei problemi. Roma: Astrolabio.

Concetto chiave di questo libro è quello di "tentata soluzione", che raggruppa tutti gli sforzi effettuati per risolvere un problema che in realtà non fanno altro che mantenerlo o crearne uno ex novo.

“un asino, messo nella condizione di avere due mucchi di fieno equivalenti ed equidistanti, muore di fame poiché bloccato dall’incapacità di scegliere l’uno o l’altro”

Storiella descritta nel Medioevo dal filosofo Giovanni di Buridano (Professore e Rettore dell’Università Sorbona)

c'è anche la confutazione da parte di Leibniz http://www.filosofico.net/Antologia_file/AntologiaL/LEIBNIZ_%20L%20ASINO%20DI%20BURIDANO.htm

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook