Massimo Famularo
Apologia di Socrate
28 Aprile Apr 2013 0751 28 aprile 2013

#governoletta e D.C.2.0.

Letta Alfano e Lupi al governo e tutti a dire che poteva andare peggio, che la D.C.2.0 dovrebbe farci tirare un sorriso di sollievo; intanto la Rai pubblicizza Carosello Reloaded. Ucronia? Siamo finiti in un romanzo steampunk? A questo punto non era meglio il fanta-fascismo?

Dove sono quelli che "destra e sinistra sono ancora categorie utili"? Che serve a qualcosa essere antiberlusconiani piuttosto che anti-comunisti?

Gli elettori del PD per non darla vinta a Renzi hanno ottenuto Letta, Alfano e Lupi e la resurrezione del B che a momenti sembra uno presentabile e, se non vogliamo dire che ha vinto, ha perso meno di tutti.

Quelli che hanno votato il piano B, dio solo sa perché (no non ci credo che è per l'Imu ognuno ha le sue dissonanze creative, perdonerete le mie) hanno Letta al governo e magari se non gli dite quale dei due non si accorgono della differenza.

Quelli che hanno dato un'occasione a Grillo sperando che servisse a qualcosa, magari stanno pensando che forse un voto di qua o di la sarebbe stato meno inutile.

Insomma Oligarchia Cristiana (che dopo il lifting potremmo chiamare D.C.2.0) si conferma saldamente al governo del paese come sempre dal dopoguerra. Niente di nuovo sotto il sole? Probabilmente.

Però mi piace sperare nel cavetto di alimentazione del miniIpad che mi hanno recapitato in terronia in 4 giorni incluso il 25 aprile al costo complessivo di 3€ incluse le spese. Mentre la casta Romana si crede eterna e sembra convinta che una spruzzata di trucco possa ingannare l'erogazione del tempo, i barbari arrivano via Facebook dove parli con chi vive nel mondo civile, via Twitter dove l'informazione non è di regime, via conference call skype o zoom.us dove fai colloqui per bypassare il muro della mafia sindacale italica e ormai anche via posta ordinaria (spedizione dall'Italia) dove la concorrenza lavora come una goccia che scava la roccia.

Non so prevedere il futuro di questo paese ed è banale constatare che sarà quello che i suoi cittadini si meritano; mi piace però scorgere nel presente i segnali del crollo della moderna parodia dell'impero romano. Possono illudersi di regolare per legge il prezzo dei libri o l'orario di apertura dei negozi o l'accesso al mercato dei taxi (nel paese dove la legge è nu'cunsigl poi...) o di continuare in eterno a governare un paese di buoi.

Nel frattempo trovare lavoro e lavorare a distanza e votare con i piedi è sempre meno costoso e più facile, come pure si può votare con il telecomando, col portafogli e con un click del mouse e anche i peggiori apocalittici si stanno integrando.

Al governo andrebbe un in bocca al lupo, se la fortuna o il caso c'entrassero qualcosa, oppure buon lavoro, se mai potesse lavorare. Lasciamo perdere l'educazione e badiamo alla sostanza, tenete a mente: ognuno per se e Dio per tutti (e se non ci credete,si salvi chi può)

@massimofamularo

Linkedin

Blog

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook