Alessandra di Canossa
Doppio (s)malto
8 Maggio Mag 2013 1335 08 maggio 2013

Femminicidio? Oliviero Toscani docet

Come combattere un male come il femminicidio?
Come ridare la giusta fiducia e importanza al genere femminile?
Chi chiamare per un breve vademecum per spiegare alle donne come comportarsi per evitare di trovarsi in certe situazioni poco piacevoli?

Beh, direi che non ci sono dubbi: Oliviero Toscani!
Ancora non capisco perché si sia espresso su un argomento che non è propriamente di sua competenza, ma, che dire? Oggi tutti parlano di tutto…

Ora, il buon Toscani ha esplicitato il suo punto di vista sul femminicidio con queste parole:

“Le donne devono volersi bene per quello che sono. Serve un ruolo più serio delle donne. La smettano di dover sempre sedurre, altrimenti finiranno per sedurre solo maniaci e i violenti. Le donne devono essere più sobrie, diano importanza all’essere più che al sembrare…

Le donne non si devono truccare, mettersi il rossetto, devono volersi bene per quello che sono…

Ormai i tacchi sono inversamente proporzionali all’intelligenza. È un vero disastro. Sono tutte rifatte, con labbra che sembrano canotti e nasini tutti uguali. Ma cosa è successo?…"

Cosa è successo? E' successo che il modello di donna che tanti ci hanno proposto fino ad ora, tra cui Toscani, non va più bene. E' successo che una donna rifatta, con tacco 12 e il rossetto rosso fuoco sulle labbra è peggio di belzebù: non solo pare essere dai facili costumi, ma sedurrà soltanto maniaci e violenti. Care ragazze, se non volete rischiare, solo ballerine e alla peggio un tocco di Labello.

Queste le parole del portavoce delle foto di nudi e dello sfruttamento del corpo per scopi comunicativi; colui che ha fatto le foto per pubblicizzare una marca di jeans che si chiama Jesus con un sedere in primo piano; colui che per pubblicizzare dei vestiti, ha fotografato un gruppo di uomini mezzi nudi dall'aria sognante con in mezzo una donna con i jeans calati, come se fosse un'orgia; colui che ha scattato la foto pubblicitaria che ritraeva un gruppo di uomini con la maschera da porcello ante-De Romanis tempora con in mezzo la solita donna che sembrava quasi divertita da questa promiscuità imperante.

Ah… ma quella è provocazione, è arte; e in quanto tale mai volgare, vero Toscani?

Se per Toscani l'altezza del tacco di una donna è inversamente proporzionale all'intelligenza, che cosa c'è di inversamente proporzionale all'intelligenza negli uomini che dicono certe cose?

Sono così lontani i tempi che giustificavano uno stupro se la donna indossava un paio di jeans? 

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook