Raja Elfani
Gloβ
9 Maggio Mag 2013 1317 09 maggio 2013

Come godersi la condanna a Berlusconi

Berlusconi può contare sulla discrezione di tutti, le testate rispettano la parola d’ordine di Napolitano: contegno. E infatti niente esultanza sulle prime pagine italiane stamattina. Un vero tabù, insomma, che ha ammutolito i politici di tutte le sponde, e ci mancava poco che imbavagliasse anche il dibattito pubblico che ultimamente risente molto della triste fusione PD-PDL nel governo Letta.

All’estero invece libero sfogo al senso della rivincita che accompagna normalmente un successo giudiziario, figuriamoci di questo calibro. Giustizia non vendetta, cioè un residuo civile, elaborato, della barbarie e che appunto ci preserva dalla pulsione collettiva macabra di Piazzale Loreto, come l’ostia ha sostituito i sacrifici.

Continua su : http://supercivic.blog.lettera43.it/

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook