Sicilianamente
17 Maggio Mag 2013 1730 17 maggio 2013

Alessio Ossino: "Catania piange. Che si rialzi!"

Incontriamo Alessio Ossino, giovane cantante neomelodico catanese. Tempra catanese, ma umile, disponibile e pronto a lanciarsi continuamente in nuove sfide. In questa intervista ci racconta la sua Catania, il suo amore per la musica, i suoi prossimi obiettivi e la voglia di vedere una città che risorga finalmente dalle sue ceneri.

Alessio, da dove nasce la tua passione per la musica?


E' iniziata circa quattro anni fa. Promisi a una ragazza, aspirante cantante, ma affetta da un cancro alla gola, che avrei iniziato la mia carriera da solista.
Così è stato. Sto iniziando a crescere, facendo tappe musicali a Catania, Lentini, in Puglia, ad avere tanti sostenitori, ma sempre con umiltà e sincerità, doti, purtroppo, ormai in estinzione


Abiti a Catania. Cosa ne pensi della tua città?


E' una città che piange e che ha forti difficoltà a risollevarsi. I giovani di oggi non sentono più quel bisogno di fare gruppo, di essere solidali gli uni con gli altri. Serpeggia molto egoismo e molta solitudine


Quali sono i tuoi maggiori successi musicali?


"Se non ci sei", "Ricordo di te" e "Caro papà", canzone a cui sono legato poichè si è passati dal genere neo melodico all'hip hop in lingua italiana


In che artisti ti identifichi?


Vincenzo Spampinato, i Pooh, Gigi D'Alessio e Nino D'Angelo

Quali sono i tuoi prossimi appuntamenti?


Domenica 19 maggio, in via Nuovalucello 87 alle 20 e 30, vi sarà una serata neomelodica da me e dalla signora Scala organizzata, con il sottoscritto protagonista canoro e con tanti barzellettieri, musica e divertimento

Catania è vicina alle elezioni comunali. Che aria percepisci?


A volte marcia, a volte profumata. Indipendentemente dagli schieramenti politici, credo che il politico è colui che partecipa attivamente alla vita del cittadino e lo sostiene. In questi anni, non è sempre stato così. E poi credo nei giovani in politica, nel loro valore, nelle loro conoscenze, nel loro grado di istruzione e di partecipazione alla vita sociale della città. A proposito, mi permetta di citare la mia amica Flavia Lo Re, candidata consigliera di quartiere alla II° Municipalità. Lei, brillante praticante avvocato, rappresenta l'esempio di giovane modello, perbene, impegnata socialmente e che può dare un vero contributo in termini di rinnovamento a questa città. Cara Flavia, ti sostengo!


Un messaggio che vuoi lanciare ai tuoi concittadini
Essere umili e vogliosi di crescere. Catania è moribonda, e dobbiamo tutti impegnarci, significativamente, per risollevarla dal suo stato attuale

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook