Input
24 Maggio Mag 2013 0948 24 maggio 2013

Un cartone sulla crisi che vale mille parole

Lo scorso fine settimana John Hendrix sul New York Times ha pubblicato il cartone che vedete sopra. Al suo interno c'e' tutto: la crisi, la disoccupazione e il ruolo giocato dalla tecnologia. Negli Stati Uniti circa l'80 per cento dei lavori creati nel periodo post-crisi sono nei servizi e nel retail. Lo stipendio medio si e' di conseguenza abbassato. Non c'e' quindi da stupirsi se a dare la zuppa ai disoccupati invece che un impiegato c'e' un braccio meccanico. Il divario tra i lavori ad alto contenuto tecnologico e quelli che invece non richiedono "capitale umano" continua ad allargarsi senza soluzoni in vista nel corto periodo.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook