Cristina Coglitore
La creatività in carcere
27 Maggio Mag 2013 1011 27 maggio 2013

Detenuti falegnami

A Monza, quattro carcerati hanno realizzato la scenografia del Trovatore di Verdi andata in scena al Teatro Rosetum di Milano grazie a Legnamèe, Cooperativa Sociale 2000.
Hanno già realizzato un portale per il Musical Siddharta che verrà messo in scena dai detenuti di Opera: Francesco Chinellato insegna a fare mobili in legno massello, arredamenti per housing sociale, elementi per l’arredo urbano, rifugi per uccelli, cassettine per vino e oggettistica varia come le bat box, le casette per i pipistrelli che il Comune di Milano sta collocando nei parchi per ripopolare la specie. Le Zie di Milano, giovane marchio che disegna e realizza arredi ecologici, gli ha affidato la produzione di un modulo componibile in rovere che diventa una libreria.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook