Esterismi
29 Maggio Mag 2013 1106 29 maggio 2013

Pechino offre i suoi soldati per il Mali

La Cina è pronta a inviare fino a 600 soldati per rimpolpare i caschi blu che daranno il cambio alla Francia in Mali entro luglio. Garantire la sicurezza soprattutto nel nord "liberato" dagli estremisti islamici è la missione. E mettere un piedino a Bamako per Pechino potrebbe risultare assai utile, viste le ricchezze di cui è dotato il Mali: fosfati, uranio, petrolio. Li Baodong, ambasciatore cinese alle Nazioni Unite ha detto: "la battaglia contro il terrorismo in Africa non deve essere combattura dai soli paesi africani". Così come la corsa alle risorse, viene da aggungere per completezza.

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook