Alessandro Da Rold
Portineria Milano
4 Giugno Giu 2013 0911 04 giugno 2013

Sms di Maroni: «Bossi ci fa perdere i ballottaggi»

L'intervista di Umberto Bossi a Gad Lerner su Repubblica irrompe in via Bellerio come un uragano su Oklahoma City. E Roberto Maroni, il segretario, definito dal Senatùr come un «traditore» riunisce i suoi di buon mattino per commentare l'uscita dell'ex leader. La linea da tenere -  che Bobo traccerà poi con un sms ai suoi - è questa: «Queste interviste sono un regalo ai nemici della Lega e sono il modo migliore per perdere i ballottaggi». Sono le parole che lo stesso Matteo Salvini, segretario lombardo del Carroccio, pronuncerà poi a Skytg24. Ma la chiave di lettura dei barbari sognanti, la vecchia corrente maroniana, è in sostanza questa: "Bossi spera di perdere a Treviso per dire 'senza di me non si vince". 

Di certo l'intervista a Lerner, («Uno che vuole distruggere la Lega» chiosano da Belerio) viene vista come una dichiarazione di guerra, forse la più forte dopo la stagione dei congressi dello scorso anno. Al termine dei ballottaggi nulla sarà come prima e già si prevedono congressi anticipati in arrivo, sia nazionali sia, forse, federali. Ma la Lega ce la farà a sopravvivere all'ennesimo scontro tra Bobo e Umberto?

 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook